Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.397.544
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/07/2019

Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 14 µg/mc
Scritto Lunedì 13 maggio 2019 alle 18:54

Imbersago: rubati computer alle elementari ''Stoppani''. Il sindaco: Mai successo prima

La scuola primaria ''Stoppani''
Hanno scelto uno dei giorni più attesi dell'anno, ad Imbersago, cioè quello della festa del Santuario, prima per rubare alla scuola elementare e poi per tentare altre effrazioni in alcune abitazioni private. Sarebbero due i sospettati dell'intrusione che si  è verificata giovedì 9 maggio ai danni della primaria Stoppani. L'unica certezza purtroppo è che alcuni dei computer che venivano utilizzati per la didattica, più un dispositivo che serviva nella mensa scolastica, sono stati rubati e le vittime, in fondo, sono proprio gli alunni dell'istituto. Il furto si sarebbe consumato dunque nel pomeriggio di giovedì, con la scuola chiusa già dalla mattina vista la ricorrenza imbersaghese.
''Ci risulta che i ladri abbiano trovato un varco per entrare nel plesso manomettendo una delle porte sul retro, che danno sul cortile scolastico'' ha spiegato il sindaco Giovanni Ghislandi. ''Deve essersi trattato di un furto molto veloce, dal punto di vista delle tempistiche, perché non è stato trovato alcun tipo di danno e nessuna forzatura alla porta dell'aula computer''. I pc rubati erano stati acquistati di recente e si trovavano altrove, tra cui uno appunto in mensa. Il ''blitz'' dei ladri, il primo che si registra da tanti anni, come ha sottolineato Ghislandi, comporterà probabilmente l'installazione di un sistema di allarme a protezione della scuola.
''Nei quindici anni che ho trascorso da sindaco non era mai successo nulla di simile, forse sarà opportuno che la futura amministrazione prenda in considerazione di acquistare un allarme'' ha concluso Ghislandi. ''Mi spiace che questa gente si sia introdotta a scuola pensando di trovare chissà che cosa e facendo, in fondo, soltanto un danno ad insegnanti e alunni. Mi auguro chele autorità competenti riescano a presentargli  'il conto' che meritano''.
Due individui sospetti, nella stessa serata, sono stati avvistati aggirarsi tra le abitazioni del paese forse con l'intento di effettuare altri furti. Non si esclude che possano essere gli stessi ad aver rubato poche ore prima alla primaria.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco