Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 306.041.852
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Martedì 02 aprile 2019 alle 18:30

S.Maria Hoè: sul palcoscenico Il Punto con Progetto Oasi a sostegno del gruppo AIDO

Paganini non ripete. Progetto Oasi di solito sì. Ma non questa volta. Le canoniche due sere a teatro con la compagnia dell’Associazione di Lentate sul Seveso quest’anno sono state concentrate in una sola ma, a Santa Maria Hoè, come sempre, è stata una pioggia di applausi. Sold out i posti a sedere nel salone parrocchiale per l’evento portato in paese, come da tradizione, dal Gruppo Aido Robert Casalinuovo con il presidente Paolo Rocca primo a salire sul palcoscenico rubando appena una manciata di minuti agli attori disabili e normodotati che, insieme, hanno portato in scena un altro spettacolo ben confezionato.

Nella propria “prefazione” il numero uno del sodalizio che riunisce pereghini, rovagnatesi e santamarinesi, ha ricordato come sia ora possibile aderire a “Una scelta in Comune” esprimendo direttamente in municipio, al rinnovo della carta d’identità, il proprio assenso o meno alla donazione degli organi pregando però i propri tesserati, qualora cambino idea, a comunicare all’AIDO la propria intenzione per evitare “conflitto” tra i dati raccolti in anagrafe e quelli già a disposizione a Roma perché raccolti dall’Associazione.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Fatta questa comunicazione di servizio è stata la volta dei ringraziamenti con l’elencazione degli sponsor che sostengono l’appuntamento con il teatro, invitando dinnanzi al sipario in particolare i titolari della Pastizzeria che presto lasceranno Rovagnate per una nuova avventura fuori provincia. A loro è andato il “grazie” dell’Associazione Progetto Oasi per aver coccolato anno dopo anno il gruppo con pizza e dolce prima dello spettacolo.

Spazio poi alla rappresentazione. “Il Punto” è il titolo. “Probabilmente non riderete troppo, non piangerete con una struggente storia dʼamore e non vi metterà nemmeno alla prova per scoprire il colpevole. Questo spettacolo vuole mettere un punto sopra lʼargomento a noi caro: tu sei DIVERSO da me, diverso da tutti gli altri. La cosa più importante è riconoscere che questo è bello! Non importa come sei, ma importa chi sei, importa il rispetto e la capacità di accettarci come siamo. Questo spettacolo non vuole insegnare nulla, perchè non cʼè nulla da insegnare. Il punto è proprio questo, non ci sono punte, ci siamo noi!” è stato detto fin da subito, con la scena poi calcata da Oblio e dai suoi amici per rimarcare il concetto con una favola bella da vedere e in grado di scaldare i cuori.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco