Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.526.663
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Giovedì 28 febbraio 2019 alle 12:17

Lomagna: la Consulta propone quattro film rivolti agli adolescenti

Nuova rassegna cinematografica dedicata agli adolescenti a Lomagna. È intitolata “Raga... che cinema!”, un progetto della Consulta Cultura con il contributo del Centro culturale “La Strada” e della cooperativa Paso (che gestisce il CAG presso il centro polifunzionale di Lomagna).
Un ciclo di quattro film tra febbraio e aprile per affrontare tanti temi. Agli incontri, tutti ad ingresso libero, saranno presenti degli esperti per discussioni e confronti finali. Tutti i film saranno presentati dal critico Claudio Villa. In particolare il 28 febbraio il lungometraggio scelto per l’avvio della rassegna è “Lady Bird”, che sarà proiettato al centro polifunzionale di via Silvio Pellico in presenza degli educatori del CAG. Una settimana più tardi, il 7 marzo, l’appuntamento con “Il rosso e il blu” sarà alla Sala della Comunità dell’oratorio e, visto il tema trattato, sarà presente un’insegnante che offrirà un proprio commento post-film. Il 28 marzo si tornerà al centro polifunzionale di via Silvio Pellico per “The_Startup”, con due giovani imprenditori. Infine, l’ultimo film della rassegna sarà “Se Dio vuole” e vedrà la partecipazione di un sacerdote. Sarà trasmesso in oratorio il 4 aprile. Ogni serata comincerà alle 20.45. L'obiettivo di tutti i partecipanti è di creare una nuova rassegna che ogni anno si concentri su target e temi diversi.
La Consulta Cultura aveva già proposto una rassegna cinematografica a fine 2017 pensata per la fascia 13-18 anni. I momenti di riflessione finali erano stati coordinati da due psicologhe che precedentemente avevano proposto un progetto sul bullismo. Per l’occasione erano stati sperimentati metodi interattivi per stimolare i ragazzi.


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco