• Sei il visitatore n° 485.179.891
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 22 settembre 2018 alle 14:42

La Valletta: furti di rame al cimitero. Testimoni in aula

Dopo tre anni i furti di rame nel cimitero del comune di La Valletta Brianza approdano in tribunale con un imputato: si tratta di A.L., classe 1989 residente a Vimercate, che stando all'impianto accusatorio tutto ancora da dimostrare avrebbe trafugato nella notte tra il 21 e il 22 luglio 2015 numerosi oggetti e componenti metallici, provocando danni in tutto il campo santo.
Venerdì l'imputato non presente in aula - difeso dall'avvocato Allegra Francesca -  è stato chiamato a rispondere di vilipendio delle tombe e furto aggravato davanti al giudice Maria Chiara Arrighi.
Sono stati chiamati a testimoniare presso il Palazzo di Giustizia di Lecco il parroco di Rovagnate don Paolo Brambilla e un agente della Polizia Locale, chiamato sul posto all'indomani del misfatto: secondo il loro racconto il ladro, introdottosi nella cappelletta, aveva non solo asportato un vaso insieme al suo basamento, ma aveva divelto anche i pluviali.
Si era invece recata al cimitero per visitare la tomba del padre la mattina del 22 luglio l'ultima testimone escussa venerdì in aula. Rispondendo alle domande del Vpo Pietro Bassi la donna ha spiegato che, arrivata nel luogo di sepoltura del caro defunto, ha subito notato i fiori gettati a terra insieme al loro terriccio, mentre dalla lapide era stato staccato il vaso in rame.
Una prossima udienza per fare chiarezza sulla vicenda è stata fissata per il prossimo 3 maggio.
F.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco