Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.628.029
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 novembre 2010 alle 19:01

Cernusco: al via lavori di dragatura e pulizia del torrente Molgora. Presto rialzato il ponte


Sono iniziati oggi i lavori di ripristino e sistemazione dell'alveo del torrente Molgora nei punti più critici e che, nel mese di agosto, erano stati causa di forti allagamenti di case, box, strade e negozi. A Cernusco per tutta la giornata di giovedì una draga posizionata proprio nel letto del torrente, a pochi metri dal ponte di Via Roma ha provveduto a fare un po' di pulizia cercando di liberare il tratto dal maggior numero di detriti e sterpaglia e ridonare un flusso scorrevole e senza intoppi alle acque.

VIDEO


Questa azione preventiva unita all'argine provvisorio realizzato dalla protezione civile e che sarà completato nelle prossime settimane, si inserisce all'interno di un piano di interventi programmato sul corso d'acqua e in particolare in quei punti particolarmente insidiosi e a rischio rottura degli argini.


"A seguito delle inondazioni" ha spiegato il vicesindaco di Cernusco Giovanni Zardoni, intervenuto in prima persona nel mese di agosto per prestare aiuto ai cittadini vittime del nubifragio "abbiamo stilato un piano su più azioni. In Via Roma il problema è stato individuato nel ponte che ha una volta troppo bassa e dunque deve essere alzato. In consiglio comunale si è proceduto con una variazione di bilancio per affidare la progettazione preliminare e procedere con l'intervento. Nel frattempo abbiamo messo in atto azioni preventive come la pulizia dell'alveo nei pressi del ponte e il posizionamento di argini provvisori. Un secondo punto critico è stato individuato in un condominio di Via Vittorio Emanuele: per ora la protezione civile posizionerà anche qui dei sacchi in sabbia così da costituire degli argini provvisori.


Poi, nel mese prossimo, nell'ambito dei lavori intercomunali di riqualificazione del torrente, si provvederà a realizzare una scogliera nei pressi del condominio. Si tratta di azioni adottate a seguito di problematiche emerse in maniera molto consistente durante gli allagamenti di questa estate e che vogliamo in ogni modo evitare".

S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco