Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 320.107.848
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/11/2019

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Lunedì 17 giugno 2013 alle 16:20

Brivio: il lungofiume come New Orleans, ''patria'' del blues

Undicesima edizione "da tutto esaurito" per  l'Italian Blues River Festival organizzato dall'omonimo gruppo in collaborazione con l'amministrazione comunale e la Pro Loco di Brivio.

Sul palco della suggestiva piazza della Pace, "affacciata" sul lungofiume briviese, per due giorni si sono esibiti giovani band e artisti di fama internazionale, in grado di catalizzare l'attenzione di appassionati di questo genere musicale ma anche dei semplici turisti del fine settimana che, a passeggio sull'alzaia, si sono fermati per qualche attimo incantati da note capaci di far viaggiare con la fantasia, trasportando gli ascoltatori in terre lontane, emozionando.

Completamente gratuito, l'evento ha dunque "colpito" con centinaia di persone intente nell'ascolto, sia sabato che domenica, la sera così come nel pomeriggio. "Trainanti" i Nine Below Zero, gruppo leader del British Blues, applauditissimi al termine della prima giornata che ha visto anche l'esibizione della band napoletana Blue Stuff.

Domenica invece, primi a calcare la scena sono stati i giovanissimi The Blues Tellers che hanno "scaldato" palco e animi degli spettatori in attesa degli Uncle Blues & The Marble Cats e degli Amanda e la banda band 'featuring' la Zimbabwe Experience, in grado di mixare il sound tipico di New Orleans con il ritmo del continente nero.

Visto il riscontro, l'appuntamento non può che rinnoversi per il prossimo anno!

Contributo fotografico Adriano Siberna
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco