Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 421.550.430
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 22 agosto 2012 alle 18:39

Renata Valagussa: epurazione soviet al Cccc per colpire Arlati. Ora chi sarà il prossimo?

Egregio Direttore,
Le scrivo a proposito della lettera che il Sindaco Giovanna De Capitani ha indirizzato alle cittadine ed ai cittadini di Cernusco Lombardone a proposito della nuova gestione del Centro Anziani, a partire da settembre 2012.
Tra l'altro si legge: "Il Centro Anziani Comunale cambia quindi gestione non per "sfrattare" l'Associazione Culturale Ricreativa, ma invece per iniziare un nuovo percorso di collaborazione che tenga conto delle diverse esigenze di tutti."
Il Sindaco è abile e diplomatica nell'argomentare, ma la decisione Sua e del Suo gruppo è una scelta tutta politica volta a colpire il Presidente Samuele Arlati e l'Associazione che rappresenta.
Sembra proprio un'epurazione in perfetto stile soviet, come si insegnava nella Sesto La Rossa degli anni '60!
Senza una valida ragione e motivazione. Via chi non la pensa come me anche se sta facendo un lavoro egregio per la comunità.
Nel Consiglio Comunale del giugno scorso, il Consigliere di maggioranza Carlo Airoldi sosteneva: "...finalmente visto che il Sergio ha sempre avuto paura ad andare a toccare quel califfato lì, meno male che qualcuno l'ha toccato..."
Questa è la voce della verità! Occorreva cambiare gestione perché il Presidente Samuele Arlati è uomo capace e sa realizzare le attività che inizia, ma è stato Assessore con Conrater e questo è una colpa.
Inoltre se si voleva si poteva proporre ad Arlati una diversa convenzione, più confacente alle modificate esigenze ed alle nuove linee guida dell'Amministrazione, ma ciò non è stato fatto.
Purtroppo la storia si ripete, anni fa una cosa del genere è successa a Merate a un altro Arlati....
Concludo con una nota amara. Lo scorso anno sono venuta a conoscenza che se avessi vinto io le elezioni comunali, diversi volontari di Associazioni vicini ad "Insieme per Cernusco", si sarebbero dimessi. Mi ha molto colpito perché ritengo che si faccia volontariato per altre ragioni, a prescindere da chi sia il Sindaco.
Questa è una brutta pagina della storia di Cernusco.
Un'ultima domanda, chi sarà il prossimo?
Ringrazio per l'attenzione e porgo cordiali saluti

Renata Valagussa Raimondo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco