Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.692.716
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Martedì 26 giugno 2012 alle 08:55

Lecco: terza prova 'fattibile' per i maturandi. Ora gli orali

"Siamo abbastanza soddisfatti della nostra terza prova". Questo il commento più frequente tra i maturandi lecchesi, che nella mattina di lunedì 25 giugno hanno dovuto affrontare l'ultima prova scritta dell'esame di Stato.

Rossella e Greta V PA, Bertacchi

Per la maggior parte dei ragazzi sentiti al termine dello scritto, le domande  sono state, infatti, perlopiù abbordabili, anche se alcuni non hanno perso l'occasione per sollevare delle critiche nei confronti di qualche membro esterno, reo di aver inserito dei quesiti di tipologia diversa rispetto a quelli a cui gli studenti erano stati abituati durante l'anno scolastico.

5 MA, Badoni

Entrando nello specifico, per quanto riguarda gli alunni della V MA dell'Istituto Badoni  "la terza prova - ha raccontato Gionata - è stata più che fattibile. L'unico appunto da fare potrebbe essere l'eccessivo numero di domande teoriche in Sistemi, a cui penso comunque di aver risposto abbastanza bene". La stessa critica è stata mossa dal suo compagno Valerio, che ha però trovato eccessivo il numero delle definizioni nei quesiti di Matematica.

Giacomo V IA,  Badoni

Problema, questo, che è stato riscontrato anche da Mario di V MB e da Giacomo di V IA, ma non da Giulio sempre di V MB, che si aspetta un voto positivo in vista degli orali. Da sottolineare che la maggior parte degli studenti intervistati del Badoni aveva correttamente previsto le materie uscite nella terza prova e ha avuto meno difficoltà a rispondere ai quesiti dei professori interni che a quelli proposti dagli esterni.

V C ITER, Parini

Passando al Parini, alcuni problemi ci sono stati in Storia dell'Arte in quanto "una delle opere da analizzare - hanno spiegato Sara e Mara della V C ITER - pur facendo parte del programma forse non era tra le più famose e meglio analizzate". Le due ragazze si augurano di poter ottenere un risultato almeno sufficiente in quest'ultima prova, così da guardare fiduciose agli orali. Mara ha anche voluto sottolineare la disponibilità dei professori esterni, "che non ci hanno sicuramente messo in difficoltà".

V MB, Badoni


Più preoccupate per l'esito della prova Greta e Rossella della V PA dell'Istituto Bertacchi, le quali hanno  sottolineato  le difficoltà incontrate, perfino per quanto riguarda le materie interne. "Il quesito più difficile è stato - ha spiegato Greta - quello di Inglese, materia esterna. La tipologia di domande proposte in questa disciplina non è stata simile a quelle a cui ci siamo abituati a rispondere durante il resto dell'anno scolastico. Addirittura non sono riuscita a capire cosa avrei dovuto scrivere".

Nicolò III B , Liceo Classico Manzoni


"Una terza prova sicuramente fattibile". Così ha ,invece, esordito Nicolò della III B del Liceo Classico Manzoni. "L'unico quesito ostico è stato quello di Filosofia - ha continuato - perché proponeva un confronto tra più filosofi. In ogni caso penso proprio di essermela cavata".

III B, Liceo Classico Manzoni

Di parere opposto i suoi compagni di classe Davide e Federica. Il primo si è detto amareggiato, in quanto molto più preparato in Storia rispetto a Filosofia, in ballottaggio sino all'ultimo momento, mentre la seconda ha sottolineato come anche per lei "la parte filosofica  sia stata molto complessa da affrontare. Spero - ha proseguito - di rifarmi con l'orale, in cui normalmente mi sento più a mio agio. Inoltre so che potrò puntare sulla mia tesina".

V H, Liceo Scientifico Grassi


Tra i maturandi del Liceo Scientifico Grassi, Maria di V H ha avuto difficoltà a rispondere alle domande di Scienze e Storia. Più fiducioso, invece, il compagno di classe Pietro, che pensa di aver portato a termine una buona  prova. Pietro ha poi sottolineato di avere "ancora parecchio tempo per preparare un ottimo orale, visto che per quanto riguarda la mia classe - ha affermato - si inizierà nella seconda settimana di luglio".

V A, Liceo Scientifico Grassi

Abbastanza soddisfatto anche Lorenzo di V A, felice che siano uscite proprio le materie che aveva previsto. "Penso di aver portato a termine - ha commentato - una prova più che sufficiente".
Daniele Frisco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco