Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.068.809
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Lunedì 09 aprile 2001 alle 15:41

S.MARIA: LUPI SI PRESENTA CON GAVAZZI AI FORZISTI DI BRIANZA



Maurizio Lupi e Guido Gavazzi

La prima uscita ufficiale di Maurizio Lupi, candidato per la Casa delle Libertà del collegio 15 di Merate ha avuto come cornice il bel ristorante Bonanomi di Santa Maria Hoè. L'occasione è stata fornita da Guido Gavazzi, candidato sindaco di Olgiate Molgora che ha presentato la squadra. Il coordinatore di Forza Italia del territorio, Elio Galbusera, ha approfittato della circostanza per coinvolgere i Forzisti dell'olgiatese e della Valletta, aprendo così, formalmente, la campagna elettorale per il rinnovo dei Consigli comunali che vede interessati dalla tornata del 13 maggio, oltre a Olgiate, anche Perego, Santa Maria Hoè, Sirtori, Viganò, Brivio, Barzanò e Montevecchia. Maurizio Lupi ha potuto così presentarsi alla cinquantina di simpatizzanti e militanti di Forza Italia. Questa settimana dovrebbe toccare agli Azzurri meratesi, che sin qui sono apparsi defilati. Domenica il circolo cittadino, contrariamente alle previsioni, non ha allestito il gazebo per la raccolta di firme; sembra a causa della mancanza di volontari pronti ad impegnarsi assieme al segretario della sezione di Merate, Alberto Denti. E' evidente che, al di là delle dichiarazioni di facciata, c'è stato uno sbandamento rilevante dopo la conferma della candidatura di un esterno, ai danni dei "locali", Elio Galbusera e Dario Perego. Se la scelta fosse caduta su uno dei due meratesi, certo la base sarebbe stata galvanizzata, forte anche delle ottime prospettive di vittoria, e le piazze avrebbero sicuramente visto una nutrita presenza di esponenti della Casa delle Libertà, col consueto armamentario propagandistico.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco