• Sei il visitatore n° 484.904.279
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 19 settembre 2022 alle 12:23

Brivio: mostra, processione e fuochi per la festa patronale

In occasione della festa di Brivio che celebra la Beata Vergine Maria addolorata, giovedì 15 settembre si è tenuta presso il municipio la tradizionale mostra foto-pittorica. L'evento ha raggiunto ormai la 22esima edizione ed ha generato un grande interesse nei cittadini.

La serata è stata organizzata dalla Commissione cultura e dalla ProLoco e in municipio sono state ospitate numerose opere e sculture lignee. Le creazioni in legno sono state realizzate durante il mese di giugno sul lungofiume, in occasione del simposio. Gli artisti hanno utilizzato motoseghe, scalpelli ed altri strumenti per la loro realizzazione.
Emanuela Airoldi ha presentato l'evento ai presenti, soddisfatta della grande affluenza e della quantità di opere esposte. La mostra non ha avuto un tema specifico "L'arte è una delle forme di libertà, non va limitata con una tematica, ognuno deve esprimersi a proprio modo e fornendo la propria visione. Queste opere ci permettono di osservare lo stesso oggetto con diverse sfaccettature che l'artista ci presenta. La mostra è un vero e proprio racconto e dobbiamo cogliere quello che ci vogliono narrare gli artisti".

Letizia Sala, Don Emilio, Emanuela Airoldi, Giovanni Vattimo, Roberto Bonfanti, Simone Brullo


Roberto Bonfanti, a nome della Proloco, ha sottolineato l'importanza dell'arte in questo periodo. "Le opere sono un'espressione estetica dell'animo umano, forniscono un messaggio interiore che racchiude pensieri ed impulsi. In un momento come questo pieno di tensioni, abbiamo la necessità di svincolarci ed esprimere liberamente i sentimenti interiori. I protagonisti di questa mostra sono coloro che con le loro opere trasmettono il loro pensiero e la loro visione del mondo."
All'inaugurazione era presente anche Don Emilio. "Il tema della libertà è centrale in questa esposizione" ha detto "La libertà è il dono più bello che abbiamo insieme all'amore. Bisogna mettere da parte le incomprensioni e fare festa per volersi bene".

La festa è proseguita nei giorni successivi con momenti religiosi, di musica e sportivi.
Domenica per le vie del borgo fluviale la statua della Madonna come da tradizione ha attraversato le ali di folla che hanno atteso il suo transito, con devozione, accompagnata dai portantini e con al seguito le autorità civili e militari.

 

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Il momento clou è stato quello serale con lo spettacolo pirotecnico. Migliaia le persone che si sono assiepate sia in centro che nella cintura, lungo le strade, sulle "alture" circostanti così da poter godere dei botti che hanno illuminato il ponte, con una cascata di luci fin giù nel fiume, che hanno regalato la solita suggestione.

Oggi pomeriggio il palo della cuccagna sul fiume e ancora un fine settimana, il prossimo, e poi sull'edizione 2022 calerà nuovamente il sipario.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco