Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.161.719
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Sabato 01 maggio 2021 alle 18:06

Zanga (Autocogliati) vince la Ubiale Mountain Run 2021

Dopo tre rinvii per la pandemia in zona rossa e arancione finalmente è arrivata la sospirata zona gialla, e finalmente il gruppo amici monte Ubione e la società Autocogliati pegarun hanno avuto il via libera dal comune per la Ubiale Mountain Run 2021, bella gara in montagna interamente disegnata sul territorio ubialese. In dieci giorni, grazie alla velocità di tutti i volontari e a Pico Sport si è organizzata la prima tappa del circuito di Lombardia di Mountain run CSEN outdoor seguendo scrupolosamente le norme anticovid. Anche le previsioni meteo non erano delle migliori ma in barba alle stesse la pioggia si è fatta sentire sulle capoccie sul finire di questa interessante corsa. Il percorso di 15,2 chilometri per 1.100 metri di dislivello è stato disegnato sui sentieri della Corna del Mass, monte di Ubiale, sulla cima coppi Corna Marcia e infine il monte Ubione.

La gara è partita dal campo da calcio di Ubiale allo scoccare delle ore 9,00 e dopo pochi metri di discesa è iniziata la prima dura asperità. Sulla Corna del Mass il primo a transitare è stato Bonaldi Sergio targato Autocogliati pegaran seguito a pochi secondi dai compagni di team Zanga Marco e Arrigoni Luca e poi a seguire il Falco di Lecco Brambilla Danilo. Poi il monte di Ubiale e la Corna Marcia hanno rimescolato le carte e nella lunga discesa fin sopra Clanezzo si sono involati al comando Zanga Marco e Arrigoni Luca; in questa fase di gara Brambilla Danilo si è posizionato saldamente alle spalle del tandem Autocogliati mentre Bonaldi Sergio ha dovuto abbandonare la contesa per un problema muscolare. Le posizioni non cambieranno più nemmeno sulla temutissima e dura salita all’Ubione dove quasi tutti gli skyrunner hanno dovuto usare le mani per salire. Poco prima del traguardo Arrigoni Luca cade rovinosamente e il vincitore Zanga Marco con un’ istinto assai solidale si è fermato ad aiutare il compagno a rimettersi in piedi per poi proseguire assieme verso il traguardo, negli ultimi metri si è assistito ad un’ appassionante volata con un’ arrivo quasi in contemporanea; questo finisch ha consegnato, per un soffio, la vittoria a Zanga Marco residente ad Albino in provincia di Bergamo. Per lui è la prima vittoria in carriera con il time di 1h26’47”063. Secondo Arrigoni Luca 1h26’47”101; terzo Brambilla Danilo dei Falchi di Lecco 1h29’57”.

Nella mountain rosa una strepitosa Vivien Bonzi team Gareen Beahero ha fatto gara in solitaria e con il tempo di 1h45’02”: la giovane promessa bergamasca di Sorisole, ha alzato le braccia al cielo in segno di vittoria. Argento per Gianola Francesca Gruppo escursionisti Falchi Olginatesi 1h51’03” e bronzo per Vagni Monica Atletica Paratico 1h55’12”.

Per classifiche https://www.picosport.net/it/ubiale-mountain-run/classifiche/61/   
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco