Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 382.694.515
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/03/2021
Merate: 53 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 32 µg/mc
Valmadrera: 39 µg/mc
Scritto Domenica 21 febbraio 2021 alle 18:49

Lomagna: il prefetto consegna la medaglia d'oro alla memoria di Pietro Pirovano

Il prefetto di Lecco dottor Castrese De Rosa nella giornata di mercoledì 17 febbraio ha incontrato presso la sala consigliare del comune di Lomagna il sindaco Cristina Citterio e i famigliari del signor Pietro Pirovano militare internato nei lager nazisti durante la seconda guerra mondiale consegnando alle figlie in suo ricordo la medaglia d'onore.


Il Prefetto ha ricordato l'importanza del fare memoria di questi eventi, perché non si ripetano gli errori e perché ci possano guidare nelle scelte attuali e future. "La memoria personale, la memoria familiare di una prova e di una dedizione diviene oggi ancor più memoria comunitaria, parte della storia stessa del paese nel suo fluire". La cerimonia semplice e in forma ristretta per via delle limitazioni è avvenuta nel luogo di espressione della democrazia e del confronto, frutto di tanti sacrifici di chi ci ha preceduto e di persone che come il Sig. Pietro Pirovano hanno immolato la loro vita e hanno patito sofferenze inaudite a causa della cattiveria umana.

"Anche oggi siamo chiamati ad essere ancor più coesi di fronte a una grande sfida, con impegno e responsabilità, con rispetto reciproco e sospensione del giudizio, con solidarietà e spirito di comunità, con la nostra consapevole e tenace attenzione all'Altro, che ci è prossimo: ora che dobbiamo accorciare le nostre distanze fisiche, momenti come questo ci aiutano a capire che non dobbiamo MAI accorciare le distanze relazionali, i nostri legami, le nostre appartenenze. Questo riconoscimento ad un nostro concittadino e alla sua famiglia ci rende onorati e orgogliosi" il commento del sindaco Cristina Citterio.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco