Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.718.419
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Venerdì 05 giugno 2020 alle 17:45

Lomagna: il 'pasticcio' della deliberazione sulle gestioni associate anima la polemica

Mauro Sala
Due punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale di Lomagna hanno riguardato l’atto deliberativo che ha portato al rinnovo dell’esperienza delle gestioni associate con Osnago. La questione è molto semplice. Nel testo della delibera di consiglio dell’11 dicembre 2019 era riportato espressamente: “Preso atto del parere favorevole – regolarità tecnica – espresso da tutti i Responsabili di Servizio ai sensi dell’art. 49, co. 1, D. Lgs. 18.08.2000 n. 267 Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”. Ma l’affermazione non sembra trovare riscontro in atti ufficiali anche se le dichiarazioni dei due responsabili del servizio non figurano allegati al documento come previsto dal TUEL. Per cui di questo parere i consiglieri di minoranza hanno detto di non saperne nulla e di averne appreso il contenuto leggendo gli articoli di cronaca sul consiglio comunale di Osnago. Il gruppo “Uniti per Lomagna” ha sostenuto che i consiglieri, se fossero stati informati per tempo sui pareri negativi dei responsabili di servizio, avrebbero potuto votare diversamente.
Il capogruppo di minoranza ha voluto capire all’interno di quale cornice regolamentare hanno operato gli uffici negli ultimi cinque mesi, valutando la delibera dell’11 dicembre “inidonea”. Il segretario Giovanni Balestra, funzionario molto preciso e puntuale, si è lanciato, non senza qualche affanno, nel tentativo di difendere strenuamente la liceità dell’atto in questione. Ha ribadito più volte come un mantra: “Nessuno ha messo in discussione la legittimità dell’atto”, ha dichiarato rivolgendosi a Sala. “Che non tutti i pareri siano favorevoli è un’affermazione sua. Nessuno ha dato pareri negativi sulla legittimità delle gestioni associate. Stiamo dicendo che qualcuno avrebbe potuto scrivere che fare una gestione associata con la convenzione per cinque anni tra due Comuni è illegittimo”. Ma le fotografie che qui riportiamo, dimostrano l’evidenza dei pareri negativi espressi dai tecnici, che per Balestra si sono trasformati in non meglio precisate “osservazioni di merito”. Un’espressione che non trova riscontro nella disciplina del TUEL.



“Il comune di Lomagna e il comune di Osnago stanno lavorando con due persone che non sono assolutamente d’accordo, la pensano come noi, sulle gestioni associate” ha detto Mauro Sala. Ha quindi interpellato provocatoriamente il capogruppo di maggioranza Lino Lalli per conoscere la sua posizione sui due pareri negativi. “Che cosa si aspetta che le dica? Preferisco parlare quando ho i dettagli e sono sicuro di determinate cose” ha risposto il capogruppo di Impegno Civico.
Come si era deciso nel precedente Consiglio comunale è stata riproposta in autotutela la delibera che contempla però questa volta anche i pareri tecnici e le motivazioni che l’amministrazione fornisce per il non accoglimento di quelli negativi. Nel nuovo testo si citano risparmi economici di 10 mila euro all’anno e un aumento dei responsabili di servizio da quattro a sei che si sono potuti specializzare ulteriormente. Non è stata accolta la proposta di Sala di non parlare di “integrazione” ma di “sostituzione” del riferimento ai pareri tecnici. Proposta respinta. Così da una parte della delibera è rimasto scritto che tutti i pareri sono positivi e subito dopo si dettagliano i due pareri negativi.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco