Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.628.723
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Giovedì 28 maggio 2020 alle 18:38

Merate: arriva Centemero con San Giorgio Brusio, poi sparisce da ‘zoom’. Come mai?

Non è chiaro se per Paolo Centemero, improvvisato capogruppo di PiùProspettiva, sia un periodo negativo o solo una finora sconosciuta – o quasi – costante del suo rapporto con le Istituzioni e della modalità di comportamento da tenere quando si assume una carica pubblica. La scuola, del resto, non c’è più e spesso resta come insegnamento solo l’indossare l’elmo con le corna da ostentare sul prato di Pontida.

Dopo la scivolata nei confronti di Silvia Romano, il Centemero, ieri ha fatto la sua comparsa in diretta zoom, cioè con immagini a video nel corso della commissione consiliare “Sport”, indossando una vistosa mascherina bianca con la croce rossa di San Giorgio, utilizzata dalla Lega Lombarda nel 1176 durante la battaglia di Legnano e portata poi a Gerusalemme dai primi crociati. Un simbolo politico che in una commissione consiliare stride come il formaggio sulla pasta alle vongole, (direbbe Montalbano).

La sua presenza è stata notata per qualche minuto poi improvvisamente il volto giulivo è sparito dai monitor. Brusio dai microfoni, dov’è Centemero, dov’è Centemero. Sparito. Eppure dopo un po’ è tornato ma non in video, solo in audio, cioè ad assistere alla seduta da spettatore quindi sul canale youtube.

Che cosa sia successo tra una comparsata e l’altra non lo sappiamo. Possiamo solo tirare i dadi e indovinare: qualche suo collega di maggioranza, certamente autorevole, potrebbe avergli consigliato di togliere subito quella mascherina. Per una ovvia ragione di rispetto istituzionale. Poi però il poveretto, sprovvisto del ricambio non ha più potuto tornare visibile sulla piattaforma zoom e si è dovuto accontentare di assistere attraverso youtube alla seduta. 

Se nessuno se la prende ripetiamo un consiglio già dato alla maggioranza: riassegnate l’incarico di capogruppo a chi ha maturato già una esperienza di Aula. E sa come ci si deve comportare.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco