Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.039.944
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Mercoledì 12 giugno 2019 alle 15:08

Arlate: gli interventi in frazione su strade, sottoservizi, marciapiedi e illuminazione

C'è aria di novità nel comune di Calco, in particolar modo nella frazione di Arlate, come è stato illustrato nella serata di ieri, martedì 11 giugno, durante l'assemblea pubblica tenuta dall'amministrazione culturale presso il Polo Culturale di Via San Gottardo.


Nonostante la violenta grandinata verificatasi, che ha per qualche minuto interrotto l'adunanza e che ha provocato la rottura dei lucernari di plexiglass dell'ex scuola elementare La Traccia, gli amministratori hanno potuto incontrare un nutrito gruppo di residenti, per spiegare ai diretti interessati i lavori di riqualificazione che riguarderanno Via Fontana, Via San Gottardo e Via Parrocchiale nel corso dei prossimi mesi. "Fa piacere vedere tanta gente presente questa sera, non solo per portare a conoscenza di quanto accadrà, ma anche e soprattutto per avere un confronto diretto" ha commentato il primo cittadino Stefano Motta. Un dialogo che è stato certamente presente, come si era auspicato, e che ha portato non solo alla discussione su ciò che sarà oggetto dei futuri lavori, ma che ha anche permesso di mettere in luce le differenti problematiche vissute dai cittadini nelle aree del paese. "Vi saranno sicuramente dei disagi a causa degli interventi- ha proseguito Motta - ma l'amministrazione si adopererà affinché siano ridotti e durino il meno possibile".

I lavori riguarderanno, in generale, il rifacimento dei sottoservizi, la creazione di nuovi marciapiedi ed interventi di illuminazione pubblica. Numerose opere in programma dunque, messe in atto con l'obiettivo di creare un anello pedonale che si collegherà al centro di Piazza Pertini, tutte possibili grazie ad una situazione particolarmente propizia presentatasi al comune. "Se da un lato vi è stato un allentamento dei vincoli di bilancio e il comune di Calco ha un po' di soldi in cassa, d'altro canto il gruppo Pirovano Vini sta portando avanti alcuni interventi di ampliamento del capannone a fini di magazzinaggio, e la normativa prevede che l'amministrazione ricavi oneri di urbanizzazione che possono essere reinvestiti - ha spiegato il sindaco - La scelta è stata di adoperare un principio molto semplice: i soldi provenienti da Arlate verranno investi per la frazione, quelli da Calco per Calco". Saranno infatti due le imprese interessate, tra cui quella che sta realizzando l'intervento sul capannone Pirovano, mentre Lario Reti Holding si occuperà della gestione delle fognature e dell'acquedotto, per lavori che avranno un costo complessivo superiore ai 500.000 euro. I cantieri delle tre vie, che formano un ferro di cavallo, verranno gestiti in maniera ottimale da un punto di vista logistico, in modo da non impedire l'accesso alla chiesa.

I lavori inizieranno da Via Fontana, che sarà interessata dal rifacimento totale della fognatura e della rete idrica fino al Cazzulino, con la regimazione delle acque chiare e l'abbattimento del piccolo marciapiede presente. Saranno maggiori, invece, gli interventi di riqualificazione urbanistica sulle altre due strade, sia per quanto riguarda l'arredo urbano, sia per i parcheggi e l'illuminazione. La seconda, Via Parrocchiale, sarà ad esempio interessata da una nuova pavimentazione con acciottolato, mentre in Via San Gottardo verrà rifatto il sottofondo stradale. I presenti hanno manifestato la necessità di aggiungere punti di illuminazione in un tratto di Via Fontana, mentre altri hanno segnalato frequenti situazioni di allagamento, come al Cazzulino. "Questa è la migliore occasione per dare delle indicazioni e segnalare problematiche, affinchè vengano risolte nel corso dei lavori" ha spiegato l'amministrazione, che ha anche voluto ringraziare la disponibilità di due cittadini, che hanno ceduto una porzione del proprio terreno per la realizzazione dei marciapiedi. A questi tre interventi si aggiungono l'asfaltatura, già stanziata a bilancio, e la posa della fibra ottica ad opera di Open Fiber, iniziata ad aprile e che dovrebbe concludersi per il mese di agosto. "Poiché dipendiamo dal comune di Olgiate, luogo in cui si troverà la centrale da cui ci agganciamo e dove i lavori non sono ancora iniziati, dovremo attendere dopo agosto" ha commentato il consigliere Giovanni Chiaffarelli. Un volto nuovo, dunque, quello che verrà ridisegnato nei prossimi mesi al comune lecchese. Il tutto avrà già inizio la prossima settimana, su un altro fronte, la questione "curva dello sport", per cui verranno consegnate le quasi mille firme raccolte al Presidente della Provincia.


CLICCA QUI per scaricare le slides di presentazione dei progetti
G.M.G.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco