Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.041.978
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Lunedì 10 giugno 2019 alle 15:59

Imbersago: 50 squadre in gara sull'Adda alla 24^ edizione della Soap Kayak race

Una giornata all' insegna del divertimento quella che si è svolta domenica 9 giugno ad Imbersago, in piazza Leonardo da Vinci nei pressi del traghetto, per la tradizionale “Soap Kayak Race”.

Dopo due anni in cui la manifestazione è mancata, per motivi burocratici, la gara di canoe più divertente e strampalata d' Italia è arrivata alla 24° edizione senza perdere il suo spirito giocoso e goliardico.

A organizzare l' evento è stata la Pro Loco di Imbersago insieme al gruppo “Onesti e Leali”, a cui si sono aggiunti vari sponsor che hanno offerto i cartoni e lo scotch, unici componenti che si potevano utilizzare per costruire le canoe, e omaggi per tutti. Presente all'evento anche la “The royal ukulele pirate orchestra”, che ha rallegrato i presenti con delle canzoni.

Le iscrizioni sono state circa 150, ma hanno partecipato effettivamente 50 team divisi in 40 Soap Kayak Race classic e 10 Soap Kayak Race Kids per bambini e genitori insieme; le gare sono iniziate alle 14, ma per tutta la mattinata i partecipanti hanno dovuto costruirsi, come meglio riuscivano, la propria imbarcazione, usando, appunto, esclusivamente cartone e nastro adesivo.

Alcuni di coloro che hanno partecipato provenivano dalla brianza e dalla bergamasca, ma altri team erano della Liguria, Toscana e molte altre regioni fino ad alcuni compagini straniere; ciascuno è partito dal molo galleggiante e ha percorso controcorrente un tratto di qualche decina di metri lungo la sponda dell' Adda, cercando di andare il più lontano possibile senza affondare.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Il premio in palio per i vincitori è stato una giornata in Trentino con “Extreme Waves” per vivere l'emozione del rafting sul fiume Noce; ma sono stati premiati anche i “mai partiti”, i “mai arrivati” e soprattutto il “miglior naufragio”.

D.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco