Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.041.013
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Domenica 09 giugno 2019 alle 17:11

Brivio: la comunità ''abbraccia'' gli sposi nel loro anniversario

Sono state numerose le coppie che nella mattinata di oggi, domenica 9 giugno, si sono riunite nell’abbraccio della comunità presso la Chiesa Parrocchiale di Brivio, per celebrare nella Santa Messa delle 11.00 gli anniversari di matrimonio e rinnovare quell’amore che, allora come oggi, tiene unite queste famiglie.

“Ogni vocazione nasce da un amore, quel sentimento che chiama alla preghiera e che deve essere riempito di comandamenti da osservare- ha spiegato il Parroco Don Emilio- Queste regole, però, proprio come ci ricorda Gesù, non devono essere eccessive, altrimenti sarebbe un amore freddo, ma poche e chiare ai nostri occhi. Quando si è giovani, è l’amore ciò che basta per sopperire a tutte le mancanze. Quando si cresce, però, ci si impone un castello fatto di regole.

Per stare insieme bisogna riconoscere la propria precarietà, nonchè imparare a pregare, che è un atto così facile, come mangiare, ma che deve attraversare tutte le giornate che il Signore ci dà. È solo così, grazie all’aiuto dello Spirito, che possiamo affrontare la vita”.  Il rinnovo delle promesse nuziali è avvenuto nella celebrazione eucaristica della Pentecoste, per cui Don Emilio ha chiesto di pregare lo Spirito Santo, affinchè “ci sostenga nell’arduo e splendido cammino dell’amore che ogni giorno chiede cose nuove”.

A conclusione, il don ha ricordato l’inizio dell’oratorio feriale, in programma da domani, lunedì 10 giugno, e che chiunque volesse potrà contribuire nei prossimi mesi ai lavori di ristrutturazione della Chiesa, che è già stata visionata dal Soprintendente di Belle Arti, mentre il restauro verrà affidato ad un architetto e a un restauratore di Villa d’Adda.
G.M.G.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco