Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.973.505
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Lunedì 13 maggio 2019 alle 16:25

I ''bagai di Villanova'' fanno il tutto esaurito con il monologo

Eduard e Georg in un "frame" dello spettacolo in auditorium Europa

Quarta tappa del ciclo stagionale del gruppo Bagai di Villanova, archiviata con altri applausi. Con un cambio di alcuni fattori, come la scelta autoriale e di location, "fuori casa", rispetto ai primi tre "capitoli" dell'anno. Scelte vincenti, che hanno portato al centro della scena (dell'auditorium Europa di Bernareggio), sabato 11 maggio, una figura considerata nell'ambito degli studi sulla psicanalisi, il "doppio" di Sigmund Freud, Arthur Schnitzler, e il suo "Burattinaio". Con la consueta ottima cornice di pubblico. Mezzo originale e apprezzato per scandagliare l'inconscio dei personaggi, è risultata in questo caso la tecnica del monologo interiore, che ha catalizzato bene l'attenzione sui due protagonisti, Eduard e Georg.

Nuovamente l'uno di fronte all'altro dopo diverso tempo dall'ultimo incontro (all'epoca musicista e scrittore emergenti), ed ora, entrambi desiderosi di prevalere l'uno sul destino dell'altro. Insomma, cambiano i fattori, ma con i Bagai sul palco il risultato resta sempre sicuro.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco