Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 299.329.990
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2019

Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 5 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Martedì 16 aprile 2019 alle 10:14

Dalla legittima difesa a quota 100 fino al reddito di cittadinanza. Un anno di lavoro del Governo, con uno sguardo all'Europa

Antonella Faggi e Matteo Salvini
E' passato poco più di un anno dall'insediamento del Governo giallo-verde (10 in realtà i mesi di operatività) e tanti sono stati i temi affrontati su vicende che da tempo attendevano soluzioni e tanti altri sono quelli al centro dei prossimi mesi di lavoro.

Partendo dai provvedimenti più recenti ci sono la legittima difesa ora legge che prevede un inasprimento delle pene, maggiori tutele legali per i cittadini, un "alleggerimento" dei tempi dei processi. "La norma approvata sarà più severa per quanto riguarda quei delitti che toccano l'intimità della persona e della casa, dove ci sono gli affetti e i legami più cari messi a rischio dalla delinquenza: violazione di domicilio, furto in abitazione, scippo e rapina" aveva spiegato la senatrice Antonella Faggi.

Ci sono stati poi il reddito di cittadinanza e quota 100, misure a contrasto della povertà e a sostegno delle famiglie e delle imprese. "Stiamo parlando di provvedimenti che andranno ad aiutare i lavoratori, favoriranno le imprese e il ricambio generazionale infondendo fiducia e nuove risorse e dando impulso per far ripartire tanti settori. In particolare il reddito di cittadinanza è una misura innovativa di lotta alla povertà, alle disuguaglianze e alla esclusione sociale, finalizzata alla ricerca attiva del lavoro".

Definita da più parti una piaga sociale che miete vittime e porta sul lastrico famiglie interi, il gioco d'azzardo è stato al centro della proposta di legge che porta la firma delle senatrice Antonella Faggi e Sonia Fragolent. "L'obiettivo principe è quello di tutelare la salute pubblica ed il benessere socio-economico dei cittadini ed in particolare delle fasce più deboli della popolazione maggiormente esposte alle suggestioni ed illusioni del gioco d'azzardo. Il decreto mira a far sì che la diffusione dei locali nei quali si pratica il gioco lecito garantisca i limiti di sostenibilità con l'ambiente circostante, con particolare riguardo alla sicurezza, al decoro urbano, alla viabilità e all'inquinamento acustico".

La commissione lavori pubblici di cui la dottoressa Faggi è segretario ha lavorato per disciplinare la riforma degli appalti. "Troppi vincoli, troppe carte" aveva commentato spiegando la situazione in cui le imprese e le categorie professionali del settore si trovano a operare quotidianamente "Non si tratta tanto di affermare se il Codice in vigore vada bene oppure no in astratto: quello che sappiamo è che sicuramente ha bisogno di una revisione perché, alla luce dell'esperienza di questi anni, possiamo dire con certezza che non ha ben funzionato. C'è la necessità di snellire e di semplificare ma dobbiamo farlo senza colpi di spugna e con attenzione per garantire che il sistema possa funzionare meglio in futuro senza prestare al fianco ai soliti furbetti che esistono in tutte le categorie".

Per quanto riguarda la persona, il Governo ha lavorato per dare un supporto concreto alle famiglie con incentivi alla natalità, crediti e mutui agevolati ai nuclei con uno o più figli, fondi per per il contrasto alla povertà educativa minorile. Nel campo delle disabilità si è incrementato il fondo per le non autosufficienze, 40mila nuovi insegnanti di sostegno entro il 2021 otterranno l'assunzione, sono stati stanziati fondi per i disabili sensoriali e per il diritto al lavoro, rimediando anche ai tagli precedendi del fondo dopo di noi.

E poi ci sono le questioni nazionali di grande portata, che scavalcano i confini nazionali ma che vedono l'Italia come tra i primi a dovervi far fronte.
"Sicuramente la questione più importante e delicata che questo governo, che per l'esattezza è circa 10 mesi che è operativo, ha dovuto subito affrontare, è stata lo stop agli sbarchi. Con tutte le conseguenze che ne sono derivate...accuse di razzismo, di disumanità...un tentativo di processare Salvini ma è proprio grazie a Salvini e alla sua straordinaria fermezza e capacità di vedere oltre, che questo fenomeno si è arrestato" ha commentato la senatrice Antonella Faggi "Consapevole della necessità di affrontarlo, ma con la condivisione di  tutti gli altri paesi europei, che spesso ci hanno criticato ma che al lato pratico si sono ben guardati di offrire un aiuto concreto".

E sulle critiche alla Lega per le sue posizioni che vengono lette in ottica anti-Europa, la senatrice puntualizza che "La lega non è anti euro o anti Europa. Ma vuole un'Italia ,che possa portare i suoi ideali e le sue necessità in Europa, e non si senta dare, come sempre, un due di picche. Il voto delle prossime europee sarà fondamentale per auspicare un vero cambiamento. Oggi un momento di priorità è rappresentato dalla necessità di una vera "svolta europea" che farebbe un gran bene all'Italia. E con questo intendo dire che il sistema europeo attuale tiene scarsamente conto delle esigenze che l'Italia ha. Dal sistema economico/bancario europeo, alle questioni di rapporti tra gli stati: tutto ciò ha bisogno di una rivisitazione totale, in una chiave di consapevolezza politica, che non vuole lasciare nessuno spazio alle critiche obsolete che ogni giorno leggo".

Infine su questi 10 mesi di lavoro a Roma, faticosi ma professionalmente costruttivi, non ha dubbi "Questa esperienza è molto complessa e faticosa. Ma è di alto livello formativo e professionale.
Se metti la testa e l'impegno a guardare le tante necessità e richieste di aiuto che provengono dalle più diverse categorie di "umanità" ti rendi conto che tutto è priorità ed emergenza".


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco