Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.454.709
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Sabato 13 aprile 2019 alle 13:54

Olgiate: ai benemeriti si aggiungono anche gli studiosi di storia locale. Tutti ''premiati''

Ormai la tradizione vuole che nel giorno del santo patrono, la comunità olgiatese renda merito a quei cittadini che hanno saputo distinguersi. E così, alle benemerenze l'Amministrazione ha voluto affiancare la consegna delle borse di studio in storia locale indette alcuni mesi fa per i talenti nella ricerca e nella passione per la Olgiate che fu.

I benemeriti olgiatesi in gruppo, da sinistra: i ragazzi del Gruppo Parrocchiale Arcobaleno, Giacomo Cantù e i famigliari di Angelo Crippa

Durante la cerimonia incominciata intorno alle 18.30 in Municipio, è stata data la giusta attenzione alla consegna delle benemerenze civiche del 2019, andate come già era stato annunciato qualche settimana fa alla memoria di Angelo Crippa, esponente della politica locale ed olgiatese molto attivo, a Giacomo Cantù, altro cittadino particolarmente volenteroso, e al Gruppo Parrocchiale Arcobaleno di San Zeno, con i suoi amici e le sue ragazze speciali.

Angelo Crippa

Il sindaco Giovanni Battista Bernocco ha voluto tributare un omaggio particolare a Crippa, consegnando un mazzo di fiori alle figlie presenti per l'occasione. ''Tre anni fa, in questi giorni, stavamo correndo per mettere insieme il nostro gruppo spinti dal nostro amico che non c'è più'' ha commentato. ''Angelo era uno di quelli che ci spronò in questa grande avventura di amministrare il paese. Ci diceva di tirarci su le maniche e non avere paura a candidarci''. Crippa è ricordato per essere entrato la prima volta in consiglio comunale nel 1988, dove aveva ricoperto anche la carica di assessore allo sport tra il 1993 e il 1997.

Il sindaco Giovanni Battista Bernocco e l'assessore Matteo Fratangeli

La figlia di Angelo Crippa ritira il premio alla memoria del papà

 


VIDEO


 Giacomo Cantù, presente in sala e piuttosto emozionato quando è venuto il momento di ritirare la sua benemerenza, si è invece distinto per il suo grande impegno civile dimostrato nella cura del paese che tra gli anni '70 e '90, con la sua impresa edile, contribuì a costruire.

Giacomo Cantù

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Oltre ad aver curato per anni l'organizzazione della festa di Porchera, è oggi molto attivo nel dare una mano all'Amministrazione quando si tratta di sistemare qualcosa o tenere puliti i luoghi dell'intera collettività. A ritirare il premio per il Gruppo Parrocchiale Arcobaleno si sono presentati tutti, o quasi, i suoi componenti.

Il Gruppo Parrocchiale Arcobaleno di San Zeno

Una volontaria ha voluto pubblicamente ringraziare le famiglie, ''la cui fiducia ci conferma che stiamo facendo un buon lavoro'', e don Giancarlo Cereda, presente in sala, ''perché con i suoi modi e la sua attenzione ha saputo tracciare le nostre linee guida''.   Poco prima del termine della cerimonia c'è stato spazio anche le premiazioni delle borse di studio indette per valorizzare la storia locale.

Giorgio Scaccabarozzi, autore di uno studio sulle Gallerie Pelucchi di Olgiate

La ricerca ''Nuovi contributi per la tutela del Monte San Genesio a Mondonico'' ha permesso alla giovane Elena Maggi di ottenere il primo premio, per un importo di 400 euro. Seconda, con 100 euro, si è classificata invece Eleonora Bonanomi con ''Analisi di elementi sintattici in una variante del dialetto brianzolo''.

La mamma di Eleonora Bonanomi, 2^ classificata per le borse di studio in storia locale

Elena Maggi, vincitrice della borsa di studio con una ricerca sul Monte San Genesio


Quattro in tutto gli elaborati che erano pervenuti all'ufficio protocollo del Comune, tra cui anche ''La riscoperta del sottosuolo brianzolo - Le Gallerie Pelucchi nel Comune di Olgiate Molgora'' di Giorgio Scaccabarozzi e ''La piòta del murnè (la triplice cinta)'' di Giovanni Cogliati.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco