Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 296.976.230
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Giovedì 11 aprile 2019 alle 14:22

Verderio: uno spacciatore ''preso'' dalla PL. A Robbiate espulso un extra cee irregolare

Uno spacciatore di cocaina e due extracomunitari irregolari consegnati alla giustizia (di cui uno peraltro espulso). Questo il bilancio degli ultimi giorni di attività di controllo e indagine sul territorio della Polizia Locale di Robbiate, Verderio e Paderno. Il 33enne di origini marocchine trovato mercoledì 10 aprile in possesso di diversi grammi di cocaina, già suddivisa in dosi pronte alla vendita, è stato catturato proprio sul confine di questi ultimi due Comuni. Residente a Calusco, l’uomo aveva da subito insospettito gli agenti della ''Locale'' che lo hanno incrociato mentre era alla guida della sua auto.
A rendere praticamente evidente che il marocchino nascondesse qualcosa di illecito il fatto che, alla vista dell’auto di servizio dei vigili, l’uomo ha dato l’impressione di volersi allontanare al più presto. Fermato, dopo un'accurata perquisizione del veicolo, peraltro intestato ad un’altra persona, la Polizia Locale ha rinvenuto le dosi di cocaina e alcuni pezzi di hashish. L’indagine è proseguita poi nel domicilio del 33enne, sempre a Calusco, dove sono stati scoperti altri 10 grammi di sostanze stupefacenti.
A seguito dell’attività di controllo, il marocchino è stato deferito alle autorità giudiziarie, con l’accusa di spaccio. 

E’ di qualche giorno fa, invece, la doppia indagine che ha portato la Polizia locale ad incastrare due cittadini non comunitari privi di permesso di soggiorno. Per uno di questi, originario della Georgia, fermato a Robbiate, è persino scattata l’espulsione e il rimpatrio. Troppe, infatti, le condanne che pendevano sul suo conto, quasi tutte relative ai furti messi a segno negli scorsi mesi. Preziosa, al fine di incastrare l’altro extracee irregolare, un albanese, è stata invece la collaborazione di alcuni cittadini di Verderio, i quali avevano confidato alla Polizia locale i loro sospetti sul suo conto. Sospetti che hanno avuto conferma una volta concluse le indagini effettuate dai vigili urbani. L’albanese è stato denunciato.
Proprio per l’importante ruolo che hanno giocato alcuni cittadini nella risoluzione di quest’ultima vicenda, accaduta a Verderio, il comandante della Polizia locale Giovanni Bacile, oltre a ringraziare coloro che hanno collaborato, ha colto l’occasione per esortare tutti quanti a non farsi scrupoli nel chiamare il comando per segnalare qualsiasi sospetto, al fine di garantire una sempre più crescente sinergia tra cittadinanza e agenti.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco