Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 299.866.708
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/05/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Lunedì 08 aprile 2019 alle 17:59

Merate: gara interprovinciale di karate con kumite e kata

Domenica 7 aprile, al Palazzetto di Via Matteotti a Merate, si è tenuta una gara interprovinciale CSI di karate, organizzata dall' ASD Dojo Yamato, società affiliata alla Fijikam, unica federazione di arti marziali italiana riconosciuta dal CONI; alla gara erano presenti circa 540 atleti di tutte le età, di 21 società diverse e divisi in 54 categorie, i giudici presenti erano 20 più alcuni aiutanti e 12 presidenti di giuria.

Siamo felici di poter ospitare anche quest' anno un evento così ben organizzato e che vede sempre più persone partecipanti, sia gli atleti che il pubblico.” ha affermato il vicesindaco Giuseppe Procopio; all'evento erano presenti anche l'assessore allo sport di Merate Silvia Sesana, il consigliere con delega Fiorenza Albani, il presidente CSI Lecco Ennio Airoldi e il Maestro Salvatore Caforio, ovvero il direttore tecnico della Dojo Yamato di Merate.

Le competizioni si sono svolte su quattro tatami, con tre diverse specialità: kata individuale, kata a coppie e a squadra e kumite individuale; a tutti i karateki è stato comunque dato un premio di partecipazione.

I primi a gareggiare sono stati i più piccoli, nel corso della giornata si sono affrontati poi anche i grandi; la manifestazione si è conclusa intorno alle 17 con le premiazioni.

Dobbiamo ringraziare il comune di Merate – ha detto Salvatore Caforio – per averci dato la possibilità di utilizzare la palestra per le gare.

L'ampia partecipazione di atleti e di pubblico dimostra che eventi di questo tipo, dove si insegna il rispetto e il divertimento attraverso uno sport come il karate, sono apprezzati soprattutto quando sono organizzati al meglio.

 

D.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco