Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 299.306.278
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2019

Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 5 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Giovedì 14 marzo 2019 alle 17:34

Cernusco: bilancio preventivo presentato alla Commissione

Nessuna variazione sulle aliquote delle tasse a Cernusco Lombardone. È quanto è emerso dalla Commissione Bilancio che si è tenuta ieri sera, mercoledì 13 marzo, in sala consiliare. L'assessore Maria Rachele Villa ha presentato il bilancio preventivo che sarà discusso in Consiglio comunale settimana prossima. L'obiettivo di ridurre l'addizionale Irpef non potrà essere raggiunto nemmeno quest'anno per sostenere le crescenti voci di spesa, specie nel settore sociale. Sono state comparate le principali differenze rispetto all'annualità precedente. Arriva dalla Regione un forte contributo per la fascia 0-6 anni. Riunirà le due entrate del 2018 e del 2019 dal momento che la documentazione dell'anno scorso è arrivata in ritardo ed è stata contabilizzata nel 2019. Il primo anno si era privilegiato l'asilo nido per sostenere i lavori sull'antisismico. Quest'anno due terzi del contributo andranno alla materna per ammortizzare le spese per l'acquisto della nuova caldaia, ormai già funzionante. Si copriranno due rate. Aumentano le entrate anche per la Misura Nidi Gratis, ma è per il solo aumento delle richieste da parte delle famiglie.

Si registra un calo delle entrate dai canoni di locazione del cimitero, ma aumenta la voce sui servizi matrimoniali. Il bilancio preventiva segna un aumento di spesa per 68 mila euro per la riqualificazione dell'isola ecologica. I 98 mila euro totali sono comprensivi dell'acquisto dell'area, attualmente di proprietà del Comune di Merate. Sono azzerate le cifre per l'impianto di videosorveglianza in piazza della Vittoria e all'isola ecologica, solo perché sono state considerate all'interno dei progetti di riqualificazione dei due ambiti. Sempre nella Missione sull'ordine pubblico e la sicurezza c'è un aumento in parte corrente dovuto alla presenza del nuovo agente a pieno regime. È stato assunto dal marzo scorso. In conto capitale si prevede l'acquisto di una nuova auto. Vengono messi a bilancio 59 mila euro per il cappotto della scuola media, sarebbe la quota di Cernusco di riparto tra i quattro Comuni dell'Istituto comprensivo. Oltre ai contributi comunali i lavori saranno realizzati tramite il project financing sull'efficientamento energetico, che però sembrerebbe trovarsi in una fase burocratica di stasi. Sulla ciclostazione c'è un risparmio sulla gestione di 14 mila euro perché da inizio aprile sarà completamente a carico della cooperativa Paso Lavoro.

L'assessore Maria Rachele Villa

In forte aumento la spesa per le politiche sociali di circa 100 mila euro. Il consigliere di minoranza Salvatore Krassowski ha domandato se in parte sia dovuto per far fronte alle richieste sollevate da Costantino Scopel per suo figlio. L'assessore ha preferito non entrare nei dettagli rimandando al Consiglio comunale le puntualizzazioni da parte di chi si occupa del settore. Un rinvio della discussione anche su piazza della Vittoria. Krassowski ha voluto conoscere a che punto sia l'iter verso l'approvazione del progetto definitivo. «La progettazione definitiva è a un punto buono, ma può trovare una sua definizione quando ci saranno tutte le autorizzazioni». Si è fatto particolarmente riferimento al parere della Soprintendenza. L'assessore ha dichiarato che è stata avviata un'interlocuzione con una presentazione della tipologia di interventi che si ha intenzione di fare sul comparto, ovvero la cosiddetta "piazza esterna". Villa ha rimandato la trattazione nel momento in cui Krassowski ha tentato di conoscere i dettagli degli incontri con la Soprintendenza. L'assessore ha preferito che a riferire sia chi ha partecipato agli incontri. Per la piazza si prevedono 400 mila euro nel 2019, 100 mila euro nel 2020 e altri 100 mila euro nel 2021. Sul comparto San Dionigi viene posticipato nuovamente l'intervento, questa volta al 2020 con la progettazione per 60 mila euro, per poi partire con i lavori l'anno successivo da 240 mila euro.
Marco Pessina
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco