Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 294.189.303
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Mercoledì 13 marzo 2019 alle 17:57

Bernareggio: l'ex onorevole Baio è la candidata sindaca?

L'ex onorevole Emanuela Baio
Apparizione eccellente nella campagna elettorale di Bernareggio. A poco più di due mesi dalle urne, irrompe un volto dal profilo nazionale, che potrebbe mettere d'accordo le diverse anime del "nuovo" centrodestra cittadino, che inizia ad assumere una sua fisionomia ben definita.
Un fronte composito che si configurerebbe non solo quale unica vera alternativa alla civica "Bernareggio per Tutti" a guida Andrea Esposito, ma anche di sostanza, visto anche il vento forte che soffia a livello nazionale. In questi giorni sono in corso i contatti del Popolo della Famiglia, entrato con decisione nell'ambiente politico locale, e prevedibilmente ago della bilancia il 26 maggio, con le forze ideologicamente più vicine al partito di Adinolfi, quindi Lega e La Fontana. Con il carroccio la quadra sembra sia stata già trovata, resta da limare la distanza con l'altra realtà di un certo rilievo a destra, anche se a giorni sarà tutto svelato ufficialmente.
Ma chi è il candidato sindaco che si sta profilando quale possibile soluzione in queste ore per guidare lo schieramento anti Esposito? Il profilo giusto emerso sarebbe quello di Emanuela Baio, 62 anni, bernareggese di nascita, già giornalista di Avvenire e Il Sole 24 Ore, con trascorsi da parlamentare nella Margherita, PD e Alleanza per l'Italia. Ricandidata per la quarta volta con Scelta Civica nel 2013, è rimasta fuori da Palazzo Madama. I primi contatti tra l'ex onorevole, al momento indipendente da un punto di vista politico, e il PdF risalgono alla fine dell'anno scorso. A sciogliere ogni residuo dubbio, però, sarà una conferenza stampa ad hoc che il nuovo fronte indirà a giorni per ufficializzare candidato e forze in campo.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco