Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.416.518
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Lunedì 25 febbraio 2019 alle 19:10

Paderno: l'alzaia rimasta aperta nonostante vi sia l’ordinanza

Nessuna rete o sbarra sull'alzaia. Mentre i lavori sotto l'arcata, sulla sede ferroviaria e sulla sede stradale continuano, sull'alzaia un solo foglio A4 attaccato ad un palo in legno, avvisa che il transito è vietato.
Naturalmente nessuno si ferma a leggerlo e tutti passano incuranti del pericolo. Nel pomeriggio di lunedì 25 febbraio è passata addirittura una scolaresca.

L.R.
Una settimana dopo l'ordinanza in cui il sindaco di Paderno Renzo Rotta imponeva che ne venisse chiuso l'accesso, l'alzaia è effettivamente ancora aperta.

Questo nonostante il pericolo che si incorre passando sotto la struttura secolare del San Michele, dove ad 80 metri di altezza, sospesi nel vuoto, si stanno svolgendo le operazioni di ripristino dell'asse stradale e delle aste sottostanti.

In tutto ciò il Comune, come ha spiegato Rotta, ancora non sa quando RFI provvederà a predisporre un'adeguata chiusura del sentiero.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco