Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 294.192.711
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Giovedì 14 febbraio 2019 alle 13:37

Paderno: l’AIDO avanti con entusiasmo per il 22° anno. Relazione di Sorzi in assemblea

Il Gruppo AIDO ''Andrea Salomoni'' di Paderno, Imbersago e Robbiate prosegue il suo cammino di sensibilizzazione al dono entrando nelle scuole e continuando ad essere per il territorio una realtà presente e molto attiva.
Lo confermano la lunga serie di eventi dei quali il presidente Daniele Sorzi ha riportato il bilancio nella serata di mercoledì 13 febbraio, quando la sede degli Alpini di via Airoldi (a Paderno) ha ospitato l'assemblea annuale degli aidini. Location definita ''inconsueta'' all'inizio della sua relazione, da parte del presidente Sorzi, poiché quella dietro Piazza Vittoria, nello stabile tra la biblioteca e le elementari, ''non è più degna di considerarsi tale'' (il riferimento è evidentemente alla difficile convivenza con il mercatino del riciclo che si svolge il sabato mattina a cura del gruppo ''CondiViviamo''). I numeri dell'AIDO padernese, si diceva, sono lo specchio di un sodalizio che continua a funzionare bene, da ormai 22 anni.

''L'indice demografico dice che al 31 dicembre 2018 il nostro gruppo conta 716 iscritti, a seguito dei vari aggiornamenti anagrafici (decessi, trasferimenti in entrata ed uscita) e con 15 nuove adesioni'' ha spiegato Sorzi in assemblea, passando presto a spiegare l'importante lavoro svolto dai volontari dell'AIDO nelle scuole del territorio.
Nell'anno scolastico 2017-2018 sono stati ben 106 gli alunni delle classi quinte delle scuole primarie a cui è stato spiegato il valore del dono (in tutto cinque sezioni incontrate singolarmente). ''Anche quest'anno l'entusiasmo e l'impegno dei ragazzi si sono concretizzati in disegni significativi e simpatici, raccolti nel 'CalendAIDO 2019' che abbiamo come sempre inviato a tutti gli iscritti del nostro Gruppo'' ha proseguito il presidente. E' poi rimasta salda anche l'anno scorso l'amicizia con la scuola media di Robbiate. Quattro le sezioni incontrate lo scorso 24 febbraio.

In quell'occasione era presente anche la signora Franca Viganò Salomoni, è stato ricordato, presidente onoraria nonché mamma di Andrea, il giovane a cui è dedicato il gruppo di aidini che scomparve a soli 15 anni donando, grazie al consenso della famiglia, i suoi organi. ''Devo obiettivamente dire che la testimonianza della signora Salomoni è stata molto coinvolgente e non solo per i ragazzi'' ha aggiunto Sorzi, proseguendo poi con gli altri eventi organizzati: la messa del 29 aprile scorso in memoria dei donatori scomparsi, l'adesione alla campagna informativa nelle giornate della donazione e del trapianto, la serata musicale ''Note di Vita'' del 19 maggio in oratorio a Robbiate e poi, tra le più importanti, l'immancabile ''Quattro passi insieme perchè la vita continui'', camminata non competitiva che ha avuto luogo come sempre nel centro sportivo comunale di Paderno e lungo un percorso immerso nella natura circostante.
Un impegno che non accenna a fermarsi, quello dei volontari AIDO, che anche quest'anno sono tornati nelle scuole, come lo scorso 2 febbraio, ancora alle medie di Robbiate con 153 studenti di terza.

ottobre e febbraio alcuni volontari si sono nuovamente recati nelle scuole primarie dei tre Comuni afferenti. Il prossimo 28 aprile, invece, il ricordo dei donatori scomparsi avverrà nella chiesa di Imbersago. Il 25 maggio tornerà ''Note di Vita'', sempre in oratorio a Robbiate e il 2 giugno prossimo sarà il momento della 19esima edizione dell'ormai consueta camminata.
La relazione di Sorzi si è quindi conclusa con i dati aggiornati del progetto ''Una scelta in comune'' che prevede la possibilità per chi interessato di dichiarare la propria adesione volontaria alla donazione direttamente in fase di iscrizione all'anagrafe. Ad Imbersago, attivo dall'ottobre 2018, le dichiarazioni di volontà favorevoli sono state 21 contro 4 contrari. A Paderno è attivo invece dall'aprile del 2016. Da allora le risposte favorevoli sono state 152 e quelle contrarie 14. A Robbiate, arrivato un mese dopo, a maggio, 407 favorevoli e 50 contrari.

Per leggere l'intera relazione del presidente Sorzi, CLICCA QUI.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco