Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.186.159
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Lunedì 11 febbraio 2019 alle 18:12

Alfiniti: i flussi veicolari devono transitare fuori città

Una Città va vista dall'alto se vuoi avere la visione completa degli insiemi che la compongono. Questo contiene un Piano Urbano del Traffico. MERATE c'è l'ha. O iniziamo da questo punto oppure non c'è soluzione di interesse collettivo.
Le due circonvallazione che tagliano da Como a Bergamo, intersecandosi con la ex statale e la Provincia opposta possono diventare o vitalità (sia commerciale che residenziale) oppure oppressione veicolare. Già un grosso errore è stato fatto incanalando il flusso veicolare che staccandosi dalla statale entra in Merate tramite la rotonda di Pagnano. Ora si pensa di velocizzare i flussi veicolari che transitano su De Gasperi/Verdi dimenticando quanto già succede su via Cazzaniga e Turati.
Quando fu predisposto il PUT collaborando sul campo verificando tutti quei dati che sono rimasti solo scritti sulla carta. Le nuove scuole Sono state realizzate nel posto sbagliato, nonostante i pareri negativi espressi dai Responsabili incaricati. Sono state realizzate nuove rotonde a beneficio solo di una "città mercato". Merate deve essere CONDIVISA e nel sondaggio proposto mi sembra che sia stato ben evidenziato.
I flussi veicolari a scorrimento veloce devono transitare fuori dalla città, dentro la città ci vogliono marciapiedi, parcheggi, nessun veicolo pesante. La frazioni devono essere pulite, abbellite, ci vogliono angoli naturali verdi, lacustri. Un tempo da Milano si usciva per vivere e molti si fermavano a Merate. Io ora che vivo a MERATE voglio vivere e per questo non voterò chi mi nega questo, così come hanno detto tutti gli altri.
Donato Alfiniti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco