Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 291.251.704
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 14/02/2019

Merate: 62 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 38 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 36 µg/mc
Scritto Lunedì 04 febbraio 2019 alle 13:53

Mandic: inaugurazione per il reparto di pneumologia, i primi posti già occupati grazie alla collaborazione tra ASST e INRCA

Nel corso degli anni se ne erano occupati i direttori generali Pietro Caltagirone, Ambrogio Bertoglio, Mauro Lovisari e Stefano Manfredi. Ad inaugurare il reparto di pneumologia del Mandic è toccato infine a Paolo Favini.

A sinistra l'ex DG Stefano Manfredi, ora in carica all'Istituto Tumori di Milano

Dopo un iter durato una decina di anni, con il trasferimento dei pazienti acuti dell'INRCA di Casatenovo a Merate rimandato in alcune circostanze, principalmente per la mancanza di un accordo definitivo tra Regione Lombardia e Marche sull'approvazione del progetto ''Implementazione dei percorsi di diagnosi e cura dei pazienti complessi affetti da patologie croniche e acute'', la data di quest'oggi, lunedì 4 febbraio, era stata comunicata ufficialmente per l'inaugurazione della pneumologia durante un incontro che si era tenuto in presenza dell'assessore alla sanità regionale Giulio Gallera lo scorso 27 dicembre.

Il dr. Colombo dell'INRCA con il DG dell'ASST Lecco Paolo Favini

Il dr. Colombo con Alberto Deales, direttore sanitario dell'INRCA di Casatenovo

La promessa, in questo caso, è stata mantenuta. Stamane il ritrovo intorno alle 12 nel piazzale dell'ospedale tra dirigenti dell'ASST, rappresentanti dell'INRCA (sigla che sta per Istituto di ricovero e cura per anziani a carattere scientifico, con sede ad Ancona), sindaci del meratese e qualche consigliere regionale, oltre che ovviamente al personale del Mandic.

VIDEO


Il taglio del nastro è avvenuto subito dopo gli interventi di chi si è speso in prima persona affinché il quinto piano dell'ospedale meratese finalmente potesse aprire. Breve e conciso l'intervento del DG Paolo Favini, il quale ha tenuto a sottolineare il ruolo svolto dai sindaci di Merate e Casatenovo, Andrea Massironi e Filippo Galbiati, e quanto sia stato fondamentale il loro intervento per l'apertura di una pneumologia ''al servizio del territorio''.

Il taglio del nastro eseguito dai sindaci Adele Gatti, Andrea Massironi e Filippo Galbiati

E' spettato poi al direttore sanitario Alberto Deales spendere alcune parole per conto dell'INRCA di Casatenovo, dichiarandosi soddisfatto per il raggiungimento di un obbiettivo di tale importanza, soprattutto in chiave di ''potenziamento per la ricerca scientifica, che poi è la nostra caratteristica rilevante''. A condurre nelle nuove stanze i presenti è stato invece il primario della pneumologia dr. Daniele Colombo dell'istituto casatese.
I malati cronici e affetti da patologie polmonari ''importanti'' potranno perciò incominciare a contare sui 16 posti letto a disposizione nel reparto di pneumologia, posto di fronte a quello di terapia semintensiva respiratoria. ''Le due aree saranno chiaramente comunicanti e in continua relazione, avendo peraltro a disposizione lo stesso personale medico'' ha chiarito il dr. Colombo.

''Vorrei far notare, oltretutto, che sullo stesso piano abbiamo anche la rianimazione il cui primario ha già espresso la massima disponibilità di collaborazione''. Non è stato possibile per chi ha partecipato all'inaugurazione visitare interamente la pneumologia perché in alcune camere sono già stati ricoverati i primi pazienti.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Per vede all'opera la semintensiva si dovrà attendere ancora qualche giorno, ma in ogni caso tutto è già pronto. Il reparto, come ha chiarito il dr. Colombo, è stato allestito nella sua parte ''alberghiera'' dall'ASST, che ha speso una somma di 230mila euro presi dal finanziamento regionale approvato lo scorso novembre, mentre l'INRCA si è occupata dell'assetto strumentale. Incomincia così l'era della pneumologia a Merate.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco