Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.062.705
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Mercoledì 30 gennaio 2019 alle 17:39

Agopuntura/1: sono minimi i risultati davvero comprovati

Grazie di dare tanto spazio a pratiche farlocche con minimi risultati provati come l'agopuntura. Non ci si meravigli se poi si crede alla Wanna Marchi di turno. Faccio un appunto solo giusto per dare al lettore medio la possibilita' di farsi una idea critica. Nell'articolo si mette sullo stesso piano luminari, e si usano paroloni per confondere gli inesperti.

Ad esempio si cita la Kristiania University College Oslo (Høyskolen Kristiania) come fosse una istituzione di primordine. E' un college, minore, il cui focus principale sono il marketing, il management e 'gli studi creativi'. In altre parole, avete associato qualche medico serio, con qualche ciarlatano (accetto volentieri qualsiasi smentita rigorosamente documentata), cosi' tanto per fare numero.
Soprassiedo poi su tutte le frasi inutili tipo:

"In relazioni alle altre, le pubblicazioni sull'agopuntura siamo molto aumentate"
Che non significa assolutamente nulla. Potrebbe anzi significare che un sacco di studi han dimostrato che non funziona.
E vado al nocciolo del problema. Sebbene ci siano delle situazioni in cui sono stati riscontrati degli effetti dell'agopuntura, la sua pratica si basa su una serie di superstizioni ridicole come l' esistenza di fluidi energetici e altri concetti ridicoli. Quindi, nelle due o tre patologie in cui funzionerebbe, non abbiamo la piu' pallida idea del perche' funzioni, e quindi e' di fatto una materia totalmente sterile che pero' un sacco di gente cavalca felice di fare soldi facili sulla pelle di chi soffre.

Ovviamente ogni smentita e' altamente bene accetta, ma deve essere documentata al di là di ogni dubbio statistico, di ogni annedottistica personale, e da parti terze.

Saluti,
Federico Brivio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco