Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.935.803
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Lunedì 28 gennaio 2019 alle 18:39

Procopio: breve riflessione sulla Riserva lago e dintorni

Egregio direttore,

Leggo come sempre con simpatia i suoi attestati di stima e attenzione che ormai mi accompagnano nella mia consiliatura. La ringrazio anche per il consiglio di essere più moderato, sopratutto quando arriva da chi in passato ha invitato all'olio di ricino in un editoriale.
Mi permetta la considerazione che ci siamo avvicinati reciprocamente Lei un po' nella moderazione ed io un po' nell'esuberanza.

Infatti a volte capita anche a me di essere istintivo e il mio entusiasmo nel commentare alcuni lavori che riguardano la nostra città mi fa diventare un po' "esuberante" e buttare il cuore oltre l'ostacolo.
Ma la passione per il mio lavoro ogni tanto mi induce a qualche piccolo errore.
Ma tant'è, e mi auguro che anche i prossimi amministratori siano animati per lo più da passione verso la città.

Venendo al merito, che è serio e attuale, il mio invito è sicuramente sbagliato in quanto vi è un chiaro divieto che le dirò anche di non condividere.

Ritengo sia un esercizio di realtà in futuro regolamentare diversamente questo aspetto per consentire a chi ha un amico a 4 zampe di poter passeggiare al guinzaglio nel percorso che porta dal centro alle nostre frazioni conducendo fino al lago.
Credo che un ragionamento su questa proposta sia già in corso e auspico che la modifica veda presto la luce nel rispetto della riserva e degli animali che la abitano.
Come dice lei "Forse la mia è una modesta pensata: sto dicendo una cosa credibile o una cazzata colossale?"

Sempre con simpatia

Giuseppe Procopio Assessore ai Lavori Pubblici,
Patrimonio, Infrastrutture Città di Merate

 

Ma no, caro Assessore com'è suscettibile. Non è una cazzata colossale. Al contrario sono del tutto d'accordo con Lei, almenopr quanto riguarda i cani che, peraltro, vengono introdotti regolarmente. Se non si possono portare nemmeno lì i cani dove diavolo li si possono portare? Quindi mi associo alla sua proposta di modifica del regolamento. Prima che le guardie ecologiche del Parco di Montevecchia che da giugno opereranno controlli anche a Sartirana appioppino multe a destra e a manca. Però sull'attenzione alla riserva non concordiamo. So bene l'affetto con cui il Sindaco guarda a quella parte di città, ma ad esso non hanno corrisposto interventi adeguati. Alla fine della legislatura e al netto dei contributi regionali, il comune ha speso all'incirca 100mila euro in cinque anni quando solo per illuminare l'area Cazzaniga intende spenderne altrettanti. Ora capisce bene che a gran parte della città l'area Cazzaniga risulta del tutto indifferente - se non insofferente - mentre il parco nord è di primaria importanza. Ma Più Merate non ha agito in questa direzione. Spero che al di là della moderazione, dell'esuberanza e financo dell'olio di ricino - che pure in molti casi servirebbe eccome - mi possa dare atto che l'ambiente, nella consigliatura che volge al termine, non ha fatto la parte del leone.

C.B.

 

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco