Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.189.032
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Venerdì 25 gennaio 2019 alle 16:51

Coldiretti Como Lecco: bene gli anticipi del “fondo latte”

E’ una “buona notizia” l’annuncio dell’imminente conclusione della fase di istruttoria per le domande a valere sul “fondo latte”, che prevedono risorse dedicate agli allevatori di bovini da latte e agli allevatori di suini.

Ismea ha raccolto le sollecitazioni di Coldiretti e sta terminando l’istruttoria delle quasi 5.700 domande presentate a livello nazionale. Ad oggi, oltre 4.000 aziende con domande istruite positivamente hanno già ricevuto un anticipo pari al 28% di quanto richiesto e ritenuto ammissibile.

Entro febbraio dovrebbe termine la fase di istruttoria di tutte le domande e sarà così possibile quantificare il saldo spettante.

L’ammontare totale delle risorse che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze ha messo a disposizione ammonta a 38,7 milioni di euro.

“Queste risorse rappresentano una boccata di ossigeno per comparti – quello lattiero caseario e quello suinicolo -  che negli ultimi anni hanno dovuto affrontare momenti difficili per colpa del calo dei prezzi e della concorrenza estera sleale, ma che continuano ad assicurare centinaia di migliaia di posti di lavoro e tengono alta la bandiera dell’agroalimentare italiano” commenta Fortunato Trezzi, allevatore e presidente di Coldiretti Como-Lecco.

 Il comparto zootecnico riveste particolare importanza per il comprensorio lariano: in provincia di Como il numero totale di capi bovini allevati è pari a circa 17.500 unità, cui vanno aggiunti i quasi 10.000 del Lecchese; inoltre, nelle due province lariane sono allevati circa 5.300 capi suini (circa 2.100 nel Comasco e 3.200 in provincia di Lecco)
Comunicato Stampa
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco