Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.305.979
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Venerdì 18 gennaio 2019 alle 18:11

Hospice Favini: servizio di grande utilità per i cittadini. Posti letto disponibili al Manzoni

Lecco, 18 gennaio 2019_ In merito a quanto apparso su alcune testate giornalistiche in data odierna, relativamente alla richiesta indirizzata alla Regione Lombardia da parte di questa Asst per l’attivazione di ulteriori 10 posti letto residenziali hospice nell’ambito della rete locale di cure palliative, corre l’obbligo precisare che:
  • La richiesta scaturisce da un’analisi approfondita della capacità della rete provinciale di rispondere al costante aumento del bisogno di cure palliative non solo nei malati oncologici ma anche nei malati con cronicità complesse, avanzate ed a evoluzione sfavorevole.
  • A fronte di un bisogno in costante aumento, dell’impossibilità della famiglia di farsi carico dell’assistenza in ambito domiciliare e dell’impossibilità dell’Hospice il Nespolo di Airuno e di altri hospice collocati fuori provincia di rispondere a tutte le esigenze territoriali, accade che il malato di frequente muoia in ospedale nei reparti per acuti, di fatto non adatti alla gestione del morente.
  • La richiesta di cui sopra è nata in seno all’organismo di coordinamento della rete locale di cure palliative, condivisa con il presidente dell’Associazione Fabio Sassi, gestore dell’Hospice il Nespolo, che ha confermato in quell’occasione l’impossibilità per la propria struttura di aumentare i posti letto, ribadendo in data odierna la propria posizione.
  • La realizzazione di tale nuova struttura è possibile solo attraverso la trasformazione di posti letto aziendali accrediti ma non attivi. Essendo il Dipartimento della Fragilità la struttura aziendale che gestirà il nuovo hospice, ed avendo questo sede dipartimentale presso il P.O. di Merate, sono stati individuati in prima analisi posti letto inattivi e non utilizzati presso tale presidio. Si è trattato quindi di una scelta meramente tecnica su letti aziendali non attivi disponibili, non tesa in alcun modo a depauperare le disponibilità del presidio di Merate e comunque non vincolante. Pertanto, onde fugare ogni dubbio, fatta verifica della disponibilità di posti letto sul P.O. di Lecco si procederà nella fase di accreditamento della struttura alla riattribuzione tecnica di posti convertiti al presidio di Lecco.
Dr. Paolo Favini - Direttore Generale ASST Lecco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco