Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 291.246.167
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 14/02/2019

Merate: 62 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 38 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 36 µg/mc
Scritto Giovedì 17 gennaio 2019 alle 07:29

Favini, faccia visita al reparto di ''Ostetricia-Ginecologia'' e poi chieda scusa al dottor Del Boca

Il dr. Gregorio Del Boca
Sapete, cari lettori, che cosa ci ha fatto più incazzare delle avventate dichiarazioni di Paolo Favini? Il passaggio su Gregorio Del Boca, liquidato con sprezzo in due righe: l'ho visto una sola volta e non partecipa alle sedute di dipartimento. Ora, Favini gode di numerosi attenuanti, generiche e specifiche ma se ancora non ha colto e apprezzato lo straordinario lavoro del primario di Ostetricia-Ginecologia, nonostante sia a Lecco da 7 mesi allora queste attenuanti crollano e diventano aggravanti. Aggravanti perché un Direttore generale che non ha trovato il tempo di incontrare uno dei suoi principali collaboratori, che non ha studiato i numeri della "produzione" di un reparto in perenne affanno di organico e che, soprattutto, non si è documentato, magari scorrendo distrattamente le pagine di questo sito, sul grado di apprezzamento di cui Del Boca gode indistintamente tra le migliaia di pazienti che sono passati in quelle stanze, beh vuol dire che è venuto meno a uno dei suoi principali doveri - per i quali è strapagato - e a quel punto chi lo ha scelto in maniera del tutto discrezionale ne deve trarre le necessarie conclusioni. Avesse almeno letto l'intervista al dottor Roberto Zagni, primario per 20 anni, avrebbe saputo - perché certo nessuno a Lecco glielo ha detto - che quello del San Leopoldo Mandic è classificato tra i migliori Centri di Chirurgia Ginecologica d'Italia, unico tra gli ospedali medio-piccoli ad aver raggiunto tale obiettivo e la sua Sala Parto tra le più sicure in assoluto di Lombardia (fonte AGENAS). Un vero fiore all'occhiello da coltivare e che invece si fa di tutto per recidere. In due settimane di direzione ufficiale dell'ASST Favini ha già provocato danni gravi, non solo all'ospedale di Merate ma anche al decoro della carica che riveste. Si informi meglio sul dottor Gregorio Del Boca. E poi, assieme alla dottoressa Flavia Simonetta Pirola, porti la sua ragguardevole mole fino al quarto piano del padiglione C - se serve una guida siamo a sua disposizione - e faccia uno sforzo per comprendere meglio la realtà del reparto. Chissà che al termine del colloquio non riesca a dire: scusi dottor Del Boca, ho sbagliato.
Claudio Brambilla
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco