Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.937.740
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Venerdì 11 gennaio 2019 alle 18:23

Merate: Ronzinante in scena con Truffaldino il 26 gennaio

Diciotto anni fa, esattamente sabato 26 gennaio 2001, l'allora costituenda Associazione Culturale Ronzinante, metteva in scena, al teatro OP di Pagnano, il suo primo spettacolo in assoluto: "Il Servitor di due Padroni" di Carlo Goldoni, un'esperienza da cui, in seguito, si sviluppò tutta la ricca attività teatrale che ancor oggi l'associazione meratese rivolge al territorio.
E così Sabato 26 gennaio 2019 i teatranti hanno deciso di festeggiare questo spettacolo per il raggiungimento della sua maggiore età, tornando a rappresentarlo per tutti i meratesi, per gli amici, i soci e i sostenitori dopo l'ultima replica avvenuta nel maggio 2012 in Austria.

Sarà un ritrovo di amici, innanzitutto, che hanno condiviso parte del proprio percorso di vita sotto il segno del teatro e, in particolare, di questo spettacolo di Commedia dell'Arte, che venne replicato dal 2001 al 2012 circa 100 volte su palchi di tutta Italia con qualche puntata all'estero in Francia, Spagna e Austria. E sul palco i protagonisti saranno tutti coloro che, negli anni, hanno vestito i panni dei vari personaggi, chi per tutte le repliche, chi magari anche per due o tre rappresentazioni, in modo che sia una vera e propria festa ancor prima che essere uno spettacolo. Ma il divertimento sarà assicurato: garanzia di ciò sono le estenuanti sessioni di prova che gli attori  hanno affrontato in questi ultimi due mesi! "Il servitore di due padroni", meglio noto come "Arlecchino servitore di due padroni", è una celebre commedia di Carlo Goldoni, scritta dall'autore veneto nel 1745.

In piena sintonia con la tradizione della Commedia dell'Arte, Goldoni scrisse l'opera in forma di canovaccio in funzione di Antonio Sacco, il quale, secondo l'usanza del tempo, recitava improvvisando. Con successive riscritture, l'opera si dotò di un copione steso per intero, così come voleva la graduale riforma del suo autore. Questo testo conobbe il successo mondiale grazie alla regia di Giorgio Strehler che, dal 1947, portò per cinquant'anni con Il Piccolo Teatro di Milano questo spettacolo in ogni angolo del mondo rendendo autenticamente universale il linguaggio delle maschere e della Commedia dell'Arte. 

La vicenda si svolge a Venezia dove si stanno celebrando le nozze tra Clarice, figlia di Pantalone dei Bisognosi e Silvio, figlio del Dottor Lombardi, nozze rese possibili dalla notizia della morte di Federico Rasponi, corrispondente commerciale di Pantalone, nonché promesso di Clarice. Proprio a conclusione della cerimonia di fidanzamento, tuttavia, l'arrivo di Beatrice che, sotto mentite spoglie si fa passare per il fratello Federico, darà vita ad un conflitto tra le due famiglie risolto solo dall'agnizione finale e dal felice matrimonio delle due coppie. Truffaldino, servitore di Beatrice,  accetta di servire anche Florindo, l'innamorato di cui ella è in cerca,  riparato in Venezia perchè accusato di aver ucciso in duello proprio Federico. Truffaldino, spinto anche dal suo insaziabile appetito, vuol mettere alla prova la sua abilità nel servire contemporaneamente due padroni, all'insaputa di entrambi. Per farlo mette in moto una serie di equivoci e di gaffes cui cercherà di rimediare fino al tracollo finale quando, messo alle strette, sarà lui stesso a svelare l'imbroglio ai suoi due padroni.   Per la versione meratese, sul palco saranno protagonisti Stefano Panzeri, Federica Deriu, Mary Masini, Antonio Takhim, Michela Mannari, Giuliana Atepi, Lorenzo Corengia, Giorgio Mariani, Giuliano Gariboldi, Benedetta Brambilla, Marco Redaelli e Emiliano Zatelli.

I costumi di Lidia Ghezzi e Emiliano Viscardi e l'assistenza tecnica di Fabio Pozzoli completano il cast che darà nuova linfa alla produzione che più di tutte ha consolidato e arricchito l'attività di Ronzinante Teatro. Uno spettacolo senza il quale l'associazione stessa non sarebbe forse nemmeno esistita: difatti fu proprio l'amministrazione comunale nel maggio del 2000 a proporre a Stefano Panzeri, che già vantava una vasta esperienza teatrale, di preparare uno spettacolo che fosse rappresentato a Buzançais per i "gemelli" francesi. E perché non il testo più rappresentativo del teatro italiano? Così, attorno a questa idea si unì un gruppo di giovani da cui nacque, pochi mesi dopo, l'Associazione Culturale Ronzinante. Sarà quindi una grande serata all'insegna del divertimento e della spensieratezza: sabato 26 gennaio 2019, ore 21 - Auditorium Comunale - Piazza degli Eroi, Merate

L'ingresso sarà libero e sarà possibile lasciare offerte per il proseguo delle attività teatrali dell'associazione meratese. Per informazioni: 3355254536 / info@ronzinante.org

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco