Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.011.944
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Giovedì 10 gennaio 2019 alle 19:41

Parco Adda Nord: Bolis nominerà il prossimo direttore dell’ente. Alcuni sindaci contrari

Avrebbero preferito si attendesse giugno, ovvero quando il nuovo Consiglio di gestione del Parco Adda Nord - salvo altri colpi di scena - sarà rieletto. E invece alcuni sindaci non hanno potuto fare altro che prendere atto, pur astenendosi nell'assemblea dell'ente dello scorso 20 dicembre sull'approvazione dell'aggiornamento al documento unico di programmazione, che l'attuale commissario Giovanni Bolis incaricherà personalmente il nuovo direttore anziché attendere che lo faccia il presidente che presto prenderà il suo posto. Insomma, tutto nell'ente rivierasco si appresterebbe a tornare alla normalità, dopo il trambusto del commissariamento dell'estate 2017, ma alcune incomprensioni al suo interno restano.

Questa del nuovo direttore è soltanto l'ultima novità in linea temporale, arrivata a poche settimane dalla bocciatura del TAR al ricorso promosso dai sindaci dell'area di centrosinistra contrari alla ''destituzione'' dell'ultimo presidente, Benigno Calvi, che aveva di fatto scaturito una sorta di battibecco tra l'assessore regionale Claudia Maria Terzi e alcuni primi cittadini (tra cui il padernese Renzo Rotta). Archiviata l'idea di un ricorso al Consiglio di Stato, resta comunque la presa d'atto di rapporti non proprio distesi all'interno dell'ente. ''Sarebbe stato più opportuno che la scelta del nuovo direttore ricadesse sul futuro presidente'' ha commentato il borgomastro di Paderno Renzo Rotta, tra quelli che lo scorso 20 dicembre si è astenuto all'approvazione dell'aggiornamento al DUP, che tra le altre cose prevede che il commissario dia disposizione alla nomina del nuovo direttore. ''Anche da parte nostra c'è stata un'astensione, nonostante su alcune questioni fossimo d'accordo '' ha invece commentato Alessandro Origo di Verderio. ''Nel DUP era infatti previsto l'impegno del commissario di fare questa operazione, ma crediamo invece fosse più opportuno sospenderla. Sarà in fondo una scelta unipersonale che ricadrà solo sul commissario''.

Il direttore generale in scadenza, Cristina Capetta

L'opposizione di alcuni sindaci, tuttavia, non ha sortito alcun effetto. Per il prossimo 8 febbraio è prevista la scadenza per la consegna delle domande di ammissione alla procedura di selezione per il conferimento dell'incarico a tempo determinato di direttore del Parco Adda Nord. Il commissario Bolis ha dato disposizione di avvio del procedimento lo scorso 27 dicembre, e l'avviso è pubblicato nei vari albi pretori dei Comuni, nonché su quello dell'ente, da qualche giorno.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco