Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.353.909
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Lunedì 17 dicembre 2018 alle 12:01

Santa Maria Hoè:recita per il Natale all'Infanzia ''Gorizia''

Recita di Natale da tutto esaurito al salone polifunzionale della parrocchia di Santa Maria Hoè. I bambini iscritti alla scuola dell'infanzia "Gorizia" hanno messo in scena la natività di Gesù. Prima dello spettacolo è intervenuta la presidente Licia Mozzanica per ringraziare i genitori e i dipendenti dell'asilo per la professionalità che mettono in campo ogni giorno per i piccoli alunni.

La presidente Licia Mozzanica

La coordinatrice Daniela Rocca

Ha ricordato gli sforzi dell'ultimo periodo per l'unificazione della sede con la scuola Sacro Cuore, prima a La Valletta Brianza, con un plauso particolare per il suo presidente Mario Villa. La coordinatrice Daniela Rocca ha presentato lo sviluppo del pomeriggio.

Ha rivolto un pensiero ai bambini che segue ogni giorno: «Li voglio ringraziare per la loro spontaneità, per la loro voglia di esserci sempre e la capacità di risolvere i conflitti con la pace e con il loro cuore che non esclude mai nessuno. La loro piccola altezza è una gran bella altezza» ha spiegato la coordinatrice. Quindi sono saliti tutti i bambini di ogni classe sul palco. Hanno recitato una poesia e cantato alcune canzoni natalizie.

Poi è cominciata la recita vera e propria con i più grandi del terzo anno. La storia di Maria, Giuseppe e il bambin Gesù è stata inscritta in una fiaba su tre alberelli che hanno dei sogni: il primo desidera uno scrigno, il secondo un veliero, il terzo di diventare più alto per avvicinarsi a Dio. Crescendo le tre pianticelle pensano si trattasse di sogni infranti.

Al termine del racconto il primo albero scopra che lo scrigno che avrebbe dovuto custodire era la mangiatoia di Gesù. Dopo gli applausi finali, è stato offerto un buffet pieno di dolci e bibite per tutti. Ora li attende l'ultima settimana prima delle feste, giovedì passerà dall'asilo il prete per le benedizioni.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco