Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.910.091
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Domenica 16 dicembre 2018 alle 16:22

Olgiate:la proposta di Ponzoni in via Pilata. Circuito vita senza barriere architettoniche

C'entra ancora una volta la volontà dell'attuale amministrazione comunale di Olgiate di voler riaprire in via Pilata il doppio senso di marcia. Da qui lo spunto del dottor Claudio Ponzoni, volontario olgiatese, di proporre in vista dell'operazione (che stando alle ultime dichiarazioni del sindaco Giovanni Battista Bernocco in consiglio comunale, sarà effettuata entro la prossima primavera) una soluzione per la viabilità pedonale differente, sicura e soprattutto fruibile anche da chi deve muoversi in carrozzina. ''Vorrei proporre l'opportunità di realizzare un Circuito Vita con marciapiedi, privo di barriere architettoniche e idoneo al transito sia di sedie a rotelle per persone disabili, sia di passeggini per bambini'' ha spiegato il dottor Ponzoni. ''Inoltre dotato di Punti di Sosta, con panchine per far sedere e riposare gli accompagnatori, le mamme e i bambini''.

L’area dove sorgerebbe il circuito vita proposto dal dr. Ponzoni

Un percorso in grado di soddisfare le esigenze di chi fa più fatica negli spostamenti, per una ragione o per l'altra, anche se il primo pensiero del dottor Ponzoni è proprio rivolto agli anziani ospiti della Casa Famiglia di via Aldo Moro. ''Farei osservare che gli ospiti della Casa Famiglia vengono solamente accompagnati avanti e indietro su sedie a rotelle lungo la via A. Moro, ma questo è decisamente un percorso misero'' ha sottolineato. L'idea sarebbe dunque quella di far partire il Circuito Vita dalla Casa Famiglia, tra via Moro e D'Annunzio, con un punto di sosta nei pressi della casetta dell'acqua che è già peraltro dotato di panchine. Poi proseguirebbe in via Papa Giovanni XXIII, dove secondo il dottor Ponzoni si dovrebbe realizzare un secondo punto di sosta nel parcheggio all'imbocco della strada. Terza sosta in via Monte Rosa, dove si potrebbe intervenire nel parcheggio della Croce Rossa. Tutto sta poi nel capire come il Circuito Vita può passare da via Pilata, per chiudere il cerchio e raggiungere nuovamente via Aldo Moro. ''Su questa strada vi è un tratto stretto e senza marciapiede prima di via S. Vigilio, e poi verso via Moro'' ha spiegato Ponzoni. ''Se l'Amministrazione prevede di migliorare la viabilità con un doppio senso di circolazione in via Pilata e fare una rotonda dove via A. Moro arriva su via Pilata, potrebbe far realizzare anche un marciapiede per dare sicurezza ai pedoni ed agli utilizzatori del Circuito Vita''.

Il dr. Claudio Ponzoni, benemerito del Comune di Olgiate nel 2010

Una proposta già sottoposta all'attenzione dell'Amministrazione comunale, si diceva, che il volontario olgiatese ha ripresentato in Comune negli scorsi giorni.
''La proposta dell'idea del Circuito Vita l'ho presentata circa due anni fa al Sindaco Bernocco, che poi ha fatto realizzare il nuovo marciapiede in via Papa Giovanni XXIII'' ha concluso il dottor Ponzoni. ''Nel completamento del Circuito farebbe un'opera di qualità da parte dell'Amministrazione, rispondendo sia alle richieste di viabilità che di sicurezza. Personalmente da diversi anni vado a intrattenere con Canti popolari e proiezione di diapositive del nostro territorio, gli ospiti della Casa Famiglia di Olgiate Molgora e un tale Circuito Vita migliorerebbe la loro qualità di vita e renderebbe più sicura la viabilità in Olgiate Molgora''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco