Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 288.649.861
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/01/2019

Merate: 81 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 69 µg/mc
Lecco: v. Sora: 54 µg/mc
Valmadrera: 75 µg/mc
Scritto Venerdì 14 dicembre 2018 alle 21:34

Rotta (Paderno): fatto di tutto per accelerare le procedure

Unico tra i sindaci lecchesi ad intervenire è stato il sindaco Renzo Rotta. L'ultima parte del suo mandato, e forse addirittura gli ultimi mesi da primo cittadino di Paderno, li sta trascorrendo affrontando giorno dopo giorno le difficoltà che hanno comportato la chiusura del Ponte San Michele. ''Porto anche io il disagio dei cittadini e dei commercianti'' ha spiegato all'inizio del suo intervento, rivolgendosi al ministro Danilo Toninelli in visita venerdì 14 dicembre a Calusco.



Più a destra il sindaco di Paderno Renzo Rotta

''Come amministrazione abbiamo fatto il massimo per accelerare tutte le procedure e fare in modo che i lavori iniziassero il prima possibile. Abbiamo partecipato a tavoli tecnici insieme a tutte le altre istituzioni. Siamo arrivati da poco alla manifestazione di interesse per aggiudicare i lavori alla struttura sottostante del Ponte, e questo trovo sia un passo avanti. Ora, stiamo cercando con il Parco Adda Nord, le cui regole non consentirebbero di tagliare le piante e quindi di non aprire i passaggi per raggiungere le pile, una formula per uscire da queste norme vincolanti. Si sta cercando di ottenere una deroga affinché si possano realizzare queste piste di accesso alle pile''.

VIDEO


Rotta ha poi comunicato all'assemblea che si è riunita nella sala consigliare di Calusco una novità gradita indubbiamente da tutti coloro che vorrebbero sorgesse un nuovo ponte tra Paderno e Trezzo. ''Abbiamo saputo che Regione Lombardia ha lanciato una manifestazione di interesse per costruire il famoso ponte di Pedemontana. Ora siamo fermi a questo punto''. Infine, nel suo intervento il sindaco padernese ha in qualche modo lanciato una stoccata ad RFI.
''Un'altra cosa che vorrei segnalare, però è la frammentazione che notiamo nella struttura di RFI'' ha spiegato. ''Facciamo fatica, quasi ogni giorno, a confrontarci con i suoi responsabili. Non tanto nei termini tecnici, dove sono stati piuttosto puntuali, ma banalmente per i bus alternativi, per le pulizie nelle stazioni e per l'ampliamento dei parcheggi''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco