Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 285.285.315
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/11/2018

Merate: 33 µg/mc
Lecco: v. Amendola: ND µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 dicembre 2018 alle 08:13

Trenord e sindaci 3

Noto che alcuni lettori scrivono commenti che non centrano le cause del problema sollevato, ci girano sempre attorno... Cosa centrano i poveri sindaci locali con le inefficienze ed il malfunzionamento delle ferrovie? Già fanno fatica ad amministrare i loro piccoli comuni, a far funzionare al meglio i servizi locali con poco personale e scarse risorse...
Ha ragione il signor Giovanni (Trenord e sindaci due). Le responsabilità del disastro delle ferrovie lombarde sono da attribuire a chi ha in mano il potere in Trenord e in Regione Lombardia. Ad ognuno il proprio ruolo e le proprie responsabilità. A tale proposito: la Lega di Salvini, e prima di Maroni e prima ancora di Bossi, tutti lombardi doc, è da più di 20 anni al governo della Lombardia. Chi ha avuto ed ha tuttora così grande consenso e potere dovrebbe essere il primo ad assumersi le responsabilità del disastro del trasporto ferroviario, ma, si sa, tutto ciò che oggi non funziona in Italia è sempre colpa degli altri... Lombardi, sveglia!!!
Angelo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco