Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.206.742
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/11/2018

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Martedì 06 novembre 2018 alle 18:40

Paderno, RFI: 5 mesi per consolidamento, messa in sicurezza, reti e guard rail. Poi la gara e 18 mesi di lavori strutturali

Da Reti Ferrovie Italiane arriva il via libera ai lavori per la sistemazione dell'asse stradale.
La comunicazione è di quest'oggi, martedì 6 novembre. Oltre a chiarire quanto già era trapelato nelle scorse settimane riguardo alla durata dell'intervento, stimata in 5 mesi, RFI ha confermato che una volta concluso ''il restauro e il consolidamento dei parapetti, la messa in sicurezza dei camminamenti pedonali laterali con lastre del selciato originale, il rinnovo delle reti antiscavalcamento, la sostituzione del guardrail ed il rifacimento totale del manto stradale'', allora il Ponte riaprirà solamente per biciclette e pedoni.

Un tecnico al lavoro sulla carreggiata del Ponte San Michele

Per rivedere automobili e treni transitare sulla struttura secolare, invece, si dovrà attendere ancora parecchio. Ci vorranno 18 mesi, ha spiegato RFI, perché le operazioni di sostituzione degli elementi metallici che oramai, è stato spiegato, ''non assolvono più la loro funzione strutturale'', sia completata. Un countdown lungo un anno e mezzo che scoccherà, tuttavia, dal momento in cui Reti Ferrovie Italiane avrà affidato questa parte di lavoro. La gara sarà bandita entro la fine di quest'anno.
Ipotizzando dunque che l'azienda incaricata apra il cantiere tra febbraio e marzo dell'anno prossimo, il San Michele potrà non riaprirà al traffico veicolare fino all'agosto o al settembre del 2020.
Di seguito il comunicato integrale di RFI:
Milano, 6 novembre 2018
 
Al via i lavori per la sistemazione della carreggiata stradale del Ponte San Michele, tra Calusco d'Adda e Paderno.
 
Questa prima fase dei lavori, durata 5 mesi, prevede il restauro e il consolidamento dei parapetti, la messa in sicurezza dei camminamenti pedonali laterali con lastre del selciato originale, il rinnovo delle reti antiscavalcamento, la sostituzione dei guardrail ed il rifacimento totale del manto stradale. Entro la prossima primavera del ponte sarà riaperto al solo traffico ciclopedonale.
 
Entro fine anno sarà bandita la gara per l'affidamento dei lavori specialistici che prevedono, tra l'altro, la sostituzione di tutti gli elementi metallici che non assolvono più la loro funzione strutturale.
 
La durata stimata dei lavori è di circa 18 mesi dalla consegna.
 
Investimento economico circa 21,6 milioni di euro, di cui 1,6 milioni finanziati da Regione Lombardia.
 
Comunicato RFI
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco