Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.442.334
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Merateonline > Associazioni > Gruppo Escursionisti Briviesi
Scritto Sabato 27 ottobre 2018 alle 15:10

Brivio: firmato il Protocollo nazionale tra FIE-CAI per la gestione della sentieristica

Tappa storica per il CAI (Club Alpino Italiano) e la FIE (Federazione Italiana Escursionismo), che hanno siglato un protocollo d'intesa nell'ottica di una proficua collaborazione. Un accordo su scala nazionale che ieri, venerdì 26 ottobre, è stato ufficializzato a Brivio, presso la sala consiliare del Municipio. Al centro del documento, la gestione sentieristica che interessa in particolare la manutenzione dei tracciati e le attività di formazione ed educazione. Obiettivi comuni alle due realtà, ma che fino ad ora non avevano trovato un punto di intersezione.

Vincenzo Torti (presidente CAI), Antonio Montani (vicepresidente CAI), Domenico Pandolfo (presidente FIE), Silvana Dolli (presidente Comitato regionale lombardo FIE), il sindaco Federico Airoldi, Massimo Mandelli (presidente GEB)

«Siamo onorati di ospitare a Brivio un'unione così importante» ha dichiarato Federico Airoldi, che prima di ricoprire l'incarico attuale di sindaco è stato presidente del Gruppo Escursionisti Briviesi per circa 9 anni. La cerimonia è l'esito di una serie di incontri preparatori alla stesura del protocollo tra i vertici delle due associazioni. Il presidente della Federazione Italiana Escursionismo Domenico Pandolfo ha commentato: «A lungo siamo state due rette parallele e le nostre vicende non si sono incontrate. Se i responsabili non scendono sul piano del dialogo è difficile che a livello territoriale si realizzino delle forme di collaborazione».

La stretta di mano con il presidente del CAI Vincenzo Torti, al di là della formula rituale, è un messaggio di apertura verso l'aggregazione nei singoli territorio, dove saranno le persone a fare la differenza. L'entusiasmo è speciale anche per l'avv. Torti: «Non è sbagliato definirla una data storica per due associazioni che hanno decenni di attività alle spalle. Abbiamo deciso di aprirci, riconoscendo che ci sono temi che ci impegnano in egual modo. Spero che il Protocollo d'intesa abbia un futuro concreto. Ringrazio Brivio che ci ha ospitato affettuosamente».

Renato Aggio (presidente CAI Lombardia) e Silvana Dolli


Questo fine settimana Brivio è l'epicentro di quattro tavoli di lavoro tematici per la Federazione Italiana Escursionismo, che ha convocato il proprio Consiglio Federale per domenica presso la sala consiliare del Comune. Merito di questa tessitura organizzativa va a Massimo Mandelli, presidente del Gruppo Escursionisti Briviesi. «Siamo onorati di essere riusciti a portare a Brivio questo importante accordo. È un punto di assoluto orgoglio» ha dichiarato Mandelli, convinto che l'intesa si svilupperà anche a Brivio. «Lungo l'alzaia transiterà il sentiero europeo E7, siamo nella fase autorizzativa, abbiamo presentato la richiesta in Regione. Quando otterremo i permessi lavoreremo fianco a fianco con il CAI». L'evento è proseguito con un brindisi e un rinfresco alla sede del GEB.
M.P.
Associazione correlata:
- Gruppo Escursionisti Briviesi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco