Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 279.633.950
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/10/2018

Merate: 52 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 39 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Mercoledì 10 ottobre 2018 alle 21:14

Comunicato congiunto dei due sindaci di Brivio e Cisano

Dopo alcune settimane dalla chiusura del Ponte San Michele di Paderno, e dopo un confronto odierno, da entrambi ricorre l'obbligo di evidenziare alcune criticità che riguardano il Ponte di Brivio e di prospettare soluzioni per le problematiche legate alla viabilità territoriale.

Tenuto conto di tutto ciò

CHIEDIAMO:

- alle Province di Lecco e di Bergamo ulteriori ordinanze con divieti per il transito dei veicoli pesanti, poiché il Ponte di Brivio ,a seguito dell'aumento di circa il 35% del traffico veicolare, risulta maggiormente sollecitato.

- che nel frattempo vengano fatte nuove verifiche agli impalcati ed a tutta la struttura del Ponte, in modo poi di coordinare ed attivare i necessari ed urgenti interventi di manutenzione.

- alle Questure provinciali l'intervento di controllo delle Polizia stradale sin da subito, in modo da far rispettare l'ordinanza delle Province di Lecco e di Bergamo del febbraio 2017, che vietava il transito ai veicoli aventi massa a pieno carico superiore alle 56,00 t. e l'obbligo del distanziamento minimo obbligatorio pari a 50 metri tra veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 30,00 t.
- che, le Vie Comunali, via Tre Fontane di Cisano Bergamasco e Via Airuno di Brivio, vengano prese in carico dalle rispettive Province, poiché , a seguito delle limitazioni di cui sopra, i mezzi pesanti sono costretti a percorrere tali Vie che non svolgono più una funzione solo locale.
- alla Regione Lombardia di affrontare le problematiche della viabilità Bergamo/Como e di inserirla nelle priorità di programmazione infrastrutturale regionale, considerato che le Province di Lecco/Bergamo/Como sono tra le più produttive e trafficate d'Europa. Si tenga conto anche dell' incidenza che tale direttiva viabilistica svolge verso l'aeroporto di Orio al Serio con la confinante Svizzera.
- che le Province di Bergamo, Lecco e Como e la Regione Lombardia tengano conto dei progetti viabilistici già pianificati e finanziati, in particolare modo di dar seguito alla Variante di Cisano alla ex S.S. 342 Briantea, nella logica di viabilità sovra provinciale Como/Bergamo.
IL SINDACO DI BRIVIO (Airoldi Federico) - IL SINDACO DI CISANO BERGAMASCO (Previtali Andrea)
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco