Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 282.434.093
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/11/2018

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Martedì 11 settembre 2018 alle 18:40

Olgiate-Calco: code interminabili a causa della gara ciclistica di domenica. Nessun cartello segnalatore e un menefreghismo imperante

Vorrei condividere con voi una riflessione. Domenica mattina 9 Settembre, come altre, ero diretto a lavoro verso Como e trovo le strade da Calco fino ad Olgiate e oltre, bloccate per corsa ciclistica. Il peggio è stato che il traffico non era interrotto a intervalli di tempo brevi, ma paralizzato completamente. Coda di auto interminabile, gente arrabbiata. C’è anche di più. Il buon senso vorrebbe che, almeno, ci fossero cartelli sulla strada che indicassero i possibili blocchi e le deviazioni alternative. Niente di tutto ciò. Vi sembra logico e giusto? Per chi lavora anche alla domenica, per chi può avere un’urgenza e si deve spostare rapidamente. Non è certo la prima volta. E io, come tante altre persone, siamo stufi di assistere a questi menefreghismi nei confronti del prossimo. Il ciclismo è molto bello, ma organizzatelo bene e soprattutto, pensate anche alle altre persone. La prossima volta, vi posso garantire, che mi metterò a bloccare la corsa impedendo il passaggio ai corridori e chiamerò a raccolta tutte le persone in coda, che saranno sicuramente d’accordo con me. Invierò certamente una lettera anche al Presidente della Provincia di Lecco, per informarlo di questi disagi. Morale della favola: son dovuto andare a Merate, poi Missaglia, per poi prendere la direzione verso Como, sono arrivato a lavoro con 30 minuti di ritardo. Chi mi risarcisce? Voi corridori?
Alessandro Milani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco