Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.383.581
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/06/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 6 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Domenica 29 luglio 2018 alle 18:52

ASD Padernese: due atleti convocati in Nazionale per i Campionati Europei

Era nell'aria già da tempo, ma vedere nero su bianco la conferma della convocazione ai Campionati Europei dei due giovani campioni in forza all'ASD Padernese ha riempito di gioia Allenatori, Dirigenti e tifosi della squadra granata. I due sedicenni Giulia Corsini e Marco Bedon difenderanno i colori azzurri nella rassegna continentale che si terrà a Ostenda, nelle Fiandre in Belgio, sullo splendido anello del quartiere Zandvoorde, già ben conosciuto dai giovani atleti, in quanto protagonisti sempre sul podio nelle edizioni 2016 e 2017 del Flanders Gran Prix, importantissima manifestazione mondiale di pattinaggio di velocità, tappa belga di Coppa Europa.

Bedon, Peverelli, Ravasi, Corsini


Per gli atleti di Gianni Peverelli e Umbertina Ravasi non è la prima volta con la maglia della nazionale; già dal 2014, solo dodicenni erano già tra i "sorvegliati speciali" del CT Massimiliano Presti e, con i colori azzurri, hanno partecipato a numerose manifestazioni all'estero. Questa però è la prima trasferta per un Campionato che assegnerà medaglie continentali. Comprensibile quindi la loro emozione e apprensione vista l'importanza dell'appuntamento.

Giulia e Marco

Solo quest'anno, infatti, la Federazione Internazionale ha reintrodotto la categoria Cadetti tra quelle che possono ambire all'assegnazione dei titoli. Indispensabile comunque rimanere coi piedi saldamenti ancorati a terra: i campionati giovanili sono solo una tappa intermedia per la carriera dei promettenti pattinatori e gli auspicabili risultati devono servire da sprone per impegnarsi nei prossimi anni. Già il 2019 infatti vedrà i 2 ragazzi nella categoria Juniores, dove i giochi cominciano a farsi terribilmente duri.

Per ora ci si concentra comunque a mantenere l'ottima condizione di forma che gli atleti hanno messo in luce, laureandosi la scorsa settimana Campioni Italiani strada; Giulia nella 10000 metri ad eliminazione, suo 7° titolo nazionale, e Marco nel giro sprint, 13° titolo vinto dal 2015, sempre per i colori granata. Sotto l'attenta ed esperta guida di Gianni Peverelli si alternano allenamenti in pista e in strada, sia in pianura che in salita, anche in altura. A loro l'augurio di vivere un'esperienza positiva, gratificante e formativa.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco