Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 271.680.817
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/07/2018

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Mercoledì 11 luglio 2018 alle 15:51

Merate: progetto WOW che sconti rilancia il commercio, nel 'mirino' cultura e turismo

Se c'è un'iniziativa che si è preposta di rilanciare le attività commerciali dell'intero Lecchese coinvolgendo, in un futuro prossimo, anche tematiche quali la cultura e il turismo, quella è ''WOW che sconti'' di Confcommercio Lecco. Dopo l'esperienza positiva di una prima fase di rodaggio avvenuta negli scorsi mesi a Lecco, ora l'associazione di categoria ha deciso di estendere il progetto anche nel Meratese e nel Casatese (come peraltro era stato annunciato in questa conferenza dello scorso marzo, CLICCA QUI).

Da sinistra: l'assessore Maria Silvia Sesana, il dr. Giorgio Cortella di ACEL Energie, il dr. Roberto Moioli di CAB
Polidiagnostico, i sindaci di Merate e Cernusco, Andrea Massironi e Giovanna De Capitani, l'assessore di Casatenovo
Dario Brambilla, il direttore di Confcommercio Lecco Alberto Riva, il sindaco di Verderio
Alessandro Origo e l'assessore di Osnago Felice Rocca

Ciò è stato il tema centrale dell'incontro che si è tenuto nella mattinata di mercoledì 11 luglio nella sala consigliare del Municipio di Merate. I numeri del progetto, riportati durante l'incontro da Alberto Riva, direttore generale di Confcommercio Lecco, dimostrano come la sua fase di decollo stia procedendo per il verso giusto: 40 imprese aderenti (che proporranno perciò sconti sui loro prodotti o i loro servizi) e 3.263 euro che, a partire da questi giorni, potranno essere risparmiati da ciascun cittadino che entrerà in possesso della ''WOW Card''.

L'assessore di Casatenovo Dario Brambilla, il sindaco e l'assessore di Merate,
Andrea Massironi e Maria Silvia Sesana, e il dr Giorgio Cortella di ACEL Energie

''Dobbiamo l'approdo di 'WOW che sconti' in questi territori anche ad un forte impulso proveniente dalla base associativa - ha commentato il direttore di Confcommercio Lecco - In particolare per il Meratese ed il Casatese c'è stata una forte spinta da parte del coordinatore di zona, Luigi Perego. Ci sono 40 imprese che hanno deciso di mettersi in gioco. Ed è un successo, basti pensare che il primo catalogo che è stato divulgato a Lecco nel prima dello scorso Natale ne coinvolgeva 42''.
Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, usufruire degli sconti messi in campo dai commercianti locali, in collaborazione con Confcommercio, richiede alcuni passaggi piuttosto semplici: ottenere una ''WOW Card'' (Confcommercio stimava, lo scorso marzo, che ne saranno distribuite oltre 30mila, in varie modalità), e insieme i coupon validi per gli sconti, recarsi nei centri aderenti e acquistare il bene o la prestazione ad un costo inferiore di quanto viene venduto o venduta abitualmente.

Il direttore Alberto Riva ha spiegato che questo sarà peraltro possibile svolgere tutto il procedimento attraverso un'applicazione per smartphone. Oltretutto, sempre dalle sue dichiarazioni, è stato reso noto che entreranno in questo circuito oltre 120 edicole di tutto il territorio dove, oltre alla ''WOW Card'', sarà possibile acquistare un cofanetto che mette a disposizione ulteriori vantaggi per chi usufruirà del servizio targato Confcommercio. Quest'ultima si è avvalsa di diversi partenariati per riuscire a portare alla luce l'iniziativa.

VIDEO


Tre su tutte: le Amministrazioni comunali meratesi e casatesi, il CAB Polidiagnostico e ACEL Service. ''Un bell'impulso per il nostro commercio'', ha commentato Andrea Massironi, primo cittadino di Merate, tra i relatori dell'incontro di mercoledì mattina. ''Sappiamo di come abbia passato e stia passando momenti difficili - ha aggiunto - Credo che qui si stia facendo veramente qualcosa per migliorare e sviluppare tutte le attività di vicinato''.

Di ''impulso positivo'' ha parlato anche l'assessore di Merate Maria Silvia Sesana, riferendosi in particolare anche alle iniziative previste che coinvolgeranno cultura e turismo. Confcommercio sarà infatti pronta a settembre a sviluppare un'iniziativa simile, ma rivolta alle iniziative culturali in programma nei due territori.
Musei in primis, ma anche spettacoli teatrali e concerti, saranno protagonisti di una nuova campagna di sconti. Poi, nel giugno del 2019, termine che Alberto Riva ha promesso che sarà ''tassativamente rispettato'', sarà la volta del turismo, con una carta vantaggi, ad esempio, per gite sul territorio e viaggi verso i luoghi di interesse del Lecchese.

Aspettative di questo calibro hanno convinto ad aderire senza troppi indugi, tra gli altri, anche il Comune di Casatenovo. L'assessore al commercio Dario Brambilla, presente mercoledì mattina, ha spiegato, in sostanza, che si è trattata di un'occasione da non perdere, viste le difficoltà che hanno le Amministrazioni nell'organizzare iniziative del genere.
Una scommessa, quella di ''WOW che sconti'', sulla quale hanno voluto puntare anche importanti società del territorio. ACEL Energie, uno dei due sponsor principali, perché ''anche noi, come tutti i commercianti, lavoriamo con metodi di trasparenza e consulenza, di ascolto per migliorare le nostre proposte''.

Il dr. Roberto Moioli, direttore commerciale di CAB Polidiagnostico, e Alberto Riva, direttore di Confcommercio Lecco

Lo ha spiegato il dr. Giorgio Cortella, responsabile comunicazione di ACEL, aggiungendo che ''noi non siamo quelli dei call-center, ci mettiamo la faccia e vogliamo garantire un servizio di qualità''.
Tutto ciò lo ha detto per sottolineare come ACEL abbia sin da subito creduto nel progetto di Confcommercio per via di quella spinta che vorrebbe dare al territorio. La stessa di vitale importanza anche per CAB Polidiagnostico. Il dr. Roberto Moioli, direttore commerciale del centro medico presente a Barzanò, Merate e da poco anche a Casatenovo, ha spiegato infatti che ''la nostra filosofia è proprio quella di essere molto radicati sul territorio, e di promuovere la salute tra le persone''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco