Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 277.581.619
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/08/2018

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: ND µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Martedì 10 luglio 2018 alle 18:41

Rogoredo: Suoni Mobili arriva con quattro giovani talentuosi

Quattro giovani talenti riempiono la piazzetta della Chiesa di Rogoredo, in una giornata di festa, anzi una Notte, quella di Rogoredo di Notte realizzata in collaborazione con Suoni Mobili: sono i Forró Miór.

Un italiano, un greco, un brasiliano e un angolano, potrebbe sembrare l’inizio di una barzelletta, in realtà l’unione di questa diversità etnica e culturale rappresenta la loro carta vincente, che li rende unici nel panorama odierno internazionale. Il loro nome richiama il forró, una danza popolare molto diffusa nel nordeste brasiliano, la cui origine semantica si legherebbe ad un momento di confusione e disordine, tipici delle festività sudamericane.

Un ballo di coppia seducente e ritmato molto apprezzato durante il carnevale. Il loro stile e la loro musica risulta irresistibile per le 200 e più persone radunate nel sagrato e molte di loro si lasciano trasportare dai richiami musicali scatenandosi a ritmi conosciuti di salsa e samba e altri tutti da scoprire con grande libertà e spensieratezza: milonga, cumbia, calypso. Questi menestrelli contemporanei sono stati in grado, con semplicità, di proporre un genere popolare e non scontato.

La voce profonda di Nicolás Faruggia ha trasmesso sentimenti malinconici e romantici in un’atmosfera di effervescenza collettiva e spensieratezza, testimoniata dai continui applausi e dalla partecipazione danzante degli spettatori, che accompagnavano la chiusura delle sequenze musicali. Una serata divertente di canto, ballo e musica firmata Suoni Mobili, il Festival itinerante realizzato da Musicamorfosi in collaborazione con il Consorzio Brianteo Villa Greppi.

I prossimi appuntamenti del Festival:

Martedì 10 luglio, Sagrato Chiesina dell’Assunta, Sirtori
Elina Duni Partir, un progetto musicale di voci e percussioni.

Giovedì 12 luglio, Giardini della Reggia di Monza
Tramonto nei giardini con Dudu Kouatè

Sabato 14 lulgio, Sagrato della Chiesadi S. Giorgio, Casatenovo
C’era una volta il Quartetto Cetra

Per qualsiasi informazione visitate il sito www.suonimobili.it

#suonimobili
#musicamorfosi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco