Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 271.679.688
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/07/2018

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Martedì 10 luglio 2018 alle 10:42

Merate, ''Suoni Mobili'': in Villa dei Cedri incanta Naomi Berril

In equilibrio sulle acque di un laghetto, con alle spalle una cornice architettonica ed artistica unica di archi che aprono sul parco della Villa, Naomi Berrill, accompagnata al pianoforte da Simone Graziano, incanta il pubblico di Suoni Mobili.

La violoncellista irlandese, dopo il successo del suo primo disco, presenta un secondo progetto composto da 10 brani, che si contraddistinguono per la soavità e delicatezza della sua voce angelica.

VIDEO


Partendo dagli studi di composizione elettroacustica, piano jazz e folk scozzese, ed esibendosi con opere di Tchaikovsky, come le Variazioni Roccocò, oggi unisce la conoscenza jazz e i richiami al mondo musicale tradizionale irlandese alle tonalità classiche e contemporanee frutto di un percorso di sperimentazione, che le hanno permesso di essere apprezzata da artisti come Mario Brunello, Giovanni Sollima, Virgilio Sieni e Stefano Benni.

Attraverso le proprie esibizioni crea un fluire continuo di melodie, sonorità romantiche che guidano chi la ascolta verso un mondo fatato. L’armonia che caratterizza la sua musica è in grado di trasformare lo spazio circostante, determinando atmosfere di intimità. Un senso di libertà, serenità e beatitudine che riesce a coinvolgere pubblici diversi, stupiti dall’unirsi delle tonalità fragili e trasparenti della sua vocalità alle melodie stringenti e profonde del violoncello.

Virtuosismi vocali e tecnici si susseguono nello spazio riempiendo il silenzio naturale della sera. Le corde lievemente pizzicate della chitarra e del violoncello rendono le sue esibizioni estremamente interessanti, in grado di stregare piacevolmente il numeroso pubblico che ha partecipato, non scoraggiato dal tempo incerto del pomeriggio. Suoni Mobili è un festival itinerante che si muove tra le province di Monza, Brianza, Lecco e Milano, attivo fino al 4 agosto e promosso dal Consorzio di Villa Greppi e Musicamorfosi. Suoni Mobili continua a Merate all'Osservatorio il 31 luglio (necessaria la prenotazione) e al Centro Tennis Roveda al 3 agosto.

Suoni Mobili è un festival itinerante che si muove tra le province di Monza, Brianza, Lecco e Milano, attivo fino al 4 agosto e promosso dal Consorzio di Villa Greppi e Musicamorfosi.   Per conoscere tutti i prossimi appuntamenti, visitate il sito, www.suonimobili.it
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco