Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 266.559.121
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/04/2018

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 14 maggio 2018 alle 18:30

Brivio: esposta in chiesa la Madonna di Niegowic, pregata da Papa Wojtyla

Brivio, come diverse altre parrocchie lungo tutto lo Stivale, nei giorni scorsi - con ultimo Rosario previsto per questa sera alle 20.30 - ha ospitato la Madonna di Niegowic, una tela che riproduce l'effige dell'Assunzione della Beata Vergine Maria presente all'interno della chiesa del piccolo borgo a venticinque chilometri da Cracovia dove, nel 1948, fresco di ordinazione, ha iniziato il proprio ministero il futuro Papa Giovanni Paolo II.

Il quadro esposto in chiesa a Brivio


La copia, decisamente più recente dell'originale che sovrasta l'altare di quella che fu la prima destinazione di Karol Wojtyla, è stata benedetta da Papa Benedetto XVI durante l'udienza generale del 19 marzo 2008, diventando poi "pellegrina". Ha girato infatti diversi Paesi, dall'Austria alla Slovacchia, dalla Polonia alla Bosnia ed Erzegovina, per poi iniziare un lungo itinerario anche in Italia, dove è stata accolta con veglie di preghiera in più di cento tra parrocchie, congregazioni, istituti religiosi, ospedali e famiglie colpite dalla sofferenza già nel 2010. Tornata in Patria è stata esposta anche nella stessa Niegowic prima di riprendere il viaggio che l'ha apportata anche a Brivio, dove è stata posta ai piedi dell'altare, a disposizione di tutti i fedeli.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco