Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 274.267.789
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/08/2018

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: ND µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Lunedì 14 maggio 2018 alle 17:16

Olgiate: sui ''gadget'' per le scuole, due visioni politiche

Dopo il dibattito in assise tra maggioranza e minoranza sui "gadget della discordia", il sindaco Giovanni Battista Bernocco ha voluto chiarire la posizione dell'amministrazione comunale. 

"Ci siamo impegnati per una spesa di 1500€ in favore dei Giochi della Gioventù della scuola primaria. Avendo utilizzato la maggior parte del denaro per pagare istruttori specializzati affinchè i ragazzi acquisiscano competenze sportive, sono avanzati 200€ da utilizzare ulteriormenteSe questi 200€ venissero utilizzati per acquistare i gadget, sarebbe una cifra davvero irrisoria per ciascun bambino. La nostra non è una presa di posizione contro i gadget, ma saremmo favorevoli se venissero acquistati con sponsor e non con soldi pubblici. Avremmo voluto utilizzare la cifra rimanente per comperare materiale per la palestra della scuola primaria, ma il dirigente scolastico ci ha comunicato che non serviva nulla. Per questo abbiamo impegnato quel denaro per la scuola media".  Anche il consigliere Pino Brambilla ha espresso la posizione della minoranza in merito alla faccenda. "Ciò che noi abbiamo contestato è il fatto che si guardi alle poche centinaia di euro per dare un ricordino ai bambini della giornata quando invece vi sono costi enormi relativamente alle spese dell'acqua e alle utenze telefoniche, oltre all'avanzo rimandato al prossimo anno.  Mi dispiace molto che i genitori siano ricorsi a una propria iniziativa per non deludere i bambini acquistando delle matite che verranno consegnate come gadget, quando invece non si riescono a vedere gli sprechi. Non sarebbe uno sperpero di soldi pubblici, al pari di tante altre attività che vengono finanziate, essendo infatti un'azione legata ai Giochi della Gioventù". 
G.M.G.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco