Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 280.330.109
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/10/2018

Merate: 52 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 39 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Giovedì 05 aprile 2018 alle 10:34

GDF MILANO: SCOPERTO DEPOSITO DI MARIJUANA E SEQUESTRATI DUE QUINTALI DI STUPEFACENTI

I Finanzieri della Compagnia di Melegnano hanno sequestrato due quintali di cannabis per un valore di 1.750.000 euro, denunciando un responsabile alla Procura della Repubblica di Lodi per traffico di sostanze stupefacenti. Alle attività hanno partecipato anche i militari della Tenenza di Roseto degli Abruzzi (Teramo). Le indagini, che hanno riguardato il gestore di un esercizio commerciale situato nel centro di San Giuliano Milanese, sono infatti state avviate grazie ad una segnalazione del Reparto abruzzese. All’interno del negozio l’indagato, abusando delle disposizioni volte alla promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa (legge n. 242/2016), rendeva disponibile alla propria clientela una varietà di cannabis in realtà ricompresa tra quelle vietate dal Testo Unico in materia di sostanze stupefacenti (d.p.r. 309/1990). I sopralluoghi e gli appostamenti eseguiti dai militari hanno consentito di accertare sia il consistente flusso di persone che entravano nel negozio per acquistare la sostanza stupefacente sia di individuare, nei paraggi, un magazzino utilizzato come laboratorio per la lavorazione della canapa. Il negoziante, infatti, vendeva la marijuana sia allo stato naturale, sia sotto forma di cristalli, resine e pollini (rinvenuti dai Finanzieri a seguito delle perquisizioni), pubblicizzandone la disponibilità attraverso un sito internet.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco